È stato presentato ieri a Milano il palinsesto della televisione di Stato. Sul fronte fiction, come riportato da un articolo pubblicato su “La Repubblica”, si rileva una scelta duplice da parte della Rai: da un lato, personaggi amati dal pubblico e protagonisti di prodotti consolidati; dall’altro serie e film con il filo conduttore della storia e dell’attualità. Numerose le produzioni affidate agli associati APT, a impreziosire un ricco palinsesto nel quale spicca il ritorno di Don Matteo (Lux Vide), il prete investigatore interpretato da Terence Hill, campione di ascolti che arriva con ventisei nuovi episodi (per tredici prime serate) per la decima stagione. Tra le conferme anche Il giovane Montalbano e Una pallottola nel cuore (Compagnia Leone Cinematografica), entrambe alla seconda stagione, Braccialetti rossi, arrivata alla terza e Provaci ancora prof (Endemol), alla sesta. Numerosi i nuovi titoli di serie lunghe: È arrivata la felicità (Publispei) con Claudio Santamaria, Claudia Pandolfi, Ninetto Davoli ed Edwige Fenech; Il paradiso delle signore (Aurora film) con Giuseppe Zeno e Giusy Buscemi nell’Italia di fine anni Cinquanta; Tutto può succedere (Cattleya) con Maya Sansa e Licia Maglietta, sui legami tra generazioni. Non mancano le forze dell’ordine, con Catturandi – Nel nome del padre (Rodeo Drive Media), con Anita Caprioli e Alessio Boni a caccia di superlatitanti di mafia; e Il sistema (IIF) con Claudio Gioè e Gabriella Pession, sul lavoro di una squadra della guardia di finanza. Soprattutto, non mancano le storie: quelle più recenti come Sotto copertura (Lux Vide), con Claudio Gioè e Guido Caprino su una delle pagine più importanti della lotta alla criminalità organizzata; Lea, la storia di Lea Garofalo; Limbo con Kasia Smutniak reduce dalla missione in Afghanistan; Io non mi arrendo (Picomedia) con Giuseppe Fiorello nei panni del sostituto commissario Roberto Mancini e la sua lotta contro la malattia contratta nei sopralluoghi sui rifiuti tossici; Lampedusa, con Claudio Amendola sul delicato tema dell’immigrazione così come Anna e Yusef – Un amore senza confini (IIF) con Vanessa Incontrada; Le nozze di Laura di Pupi Avati con Neri Marcorè e Lina Sastri; Questo è il mio paese (Cross Productions) con Violante Placido sindaco in cerca di legalità. Storie anche ambientate nel passato: Grand Hotel (Cattleya), giallo e costume in un lussuoso albergo alpino nei primi del Novecento; Il confine, (PayperMoon Italia) sull’insensatezza della guerra e la forza dell’amore ai tempi del primo conflitto mondiale. Si sorride, infine, con Come fai sbagli (PayperMoon Italia), con Enrico Ianniello e Daniele Pecci. Completa l’offerta L’allieva (Endemol), sei puntate tratte dai romanzi di Alessia Gazzola e interpretate da Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale.

Fonte: La Repubblica