«Abbiamo deciso di tornare a rischiare. Per questo in autunno avremo 15 nuovi programmi di intrattenimento e sei nuove fiction». Il vicepresidente e ad di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, presenta così i palinsesti per la prossima stagione di un broadcaster che «è fra i 4 in Europa che superano il 30% di share. Si tratta di Bbc, Rai, di Mediaset e Mediaset Espana». I numeri diffusi durante la presentazione sono tutti tesi a sottolineare il primato degli ascolti nel target 15-64 dove le elaborazioni del Gruppo su dati Auditel per la primavera 2016 vedono una Mediaset al 34,9% di share contro il 34,1% della Rai e al 10,4% di Sky, Cielo e Tv8. È vero comunque che, allargando la platea, la stagione 2015-2016 non sembra essere andata granché dal punto di vista degli ascolti (-1,42 punti di share nel giorno medio e -1,93 punti in prima serata secondo elaborazioni dello Studio Frasi). Tuttavia in Mediaset da sempre il “target” preso come riferimento è il “15-64” ed è altrettanto vero che la pubblicità non ha accusato il colpo (si veda altro articolo in pagina). Così il Gruppo si prepara a una stagione fatta di molta autoproduzione (45 prime serate in più in autunno, +42%), di conferme (Gerry Scotti e una Maria De Filippi con in mano il sabato sera con “Tú sí que vales”e nel 2017 “C’è posta per te” e “Amici”), ma anche di rientri come quello di Simona Ventura e di novità come il Gf Vip con Ilary Blasi. Sul ritorno della Gialappa’s, come sul rinnovo per Barbara D’Urso e Paolo Bonolis c’è ottimismo nelle parole dei vertici Mediaset, mentre grande attesa c’è per “Adrian”, racconto animato creato da Adriano Celentano che arriverà nel 2017. Per le fiction, ne è prevista una in due puntate sulla vita di Papa Bergoglio e un’altra nel 2017 con protagonista Gianni Morandi. Nicola Porro condurrà Matrix, e Piero Chiambretti un programma di intrattenimento. La sfida di Mediaset sarà però anche sulla musica, complice la creazione del nuovo polo radiofonico. Una sfida a base di nuove produzioni e concerti su Canale 5. Ultima notazione sul versante radio. «A quanto mi risulta Cruciani dovrebbe essere in palinsesto su 105 per la prossima stagione», ha detto l’ad Mediaset. Da Radio 24 è arrivata una secca smentita:«In merito alle notizie di stampa di queste ore il Gruppo 24 Ore conferma che la trasmissione La Zanzara, condotta da Giuseppe Cruciani, è confermata nel palinsesto 2016-2017 di Radio 24».

Fonte: Il Sole 24 Ore