Mentre fervono i preparativi per la notte degli Oscar, sull’Hollywood Boulevard, a pochi metri di distanza da dove i 14 marzo verranno celebrati i campioni della stagione cinematografica, ha aperto i battenti la tredicesima edizione de ‘La Italia – Film, Fashion and Art Festival’, rassegna organizzata da Pascal Vicedomini e diventata ormai un appuntamento tradizionale che tende ad avvicinare il mondo del cinema americano a quello italiano. Nella sala gremita del «Chinese theater» è stato presentato il programma e i protagonisti del festival, che durerà una settimana e che porta a Los Angeles i migliori film italiani della stagione passata e i candidati italiani agli Oscar cui verrà dedicata la serata finale della kermesse che vedrà appunto la premiazione di Luca Guadagnino, il regista di ‘Chiamami col tuo nome’, del produttore Marco Morabito e di Alessandra Querzola nominata agli Oscar per le decorazioni del set di Blade Runner 2049. Venerdi 2 marzo riceveranno l’Excellence Award di «L.A., Italia 2018». «Siamo orgogliosi di rendere omaggio, a nome di tutti gli italiani, a tre straordinari talenti come Guadagnino, Morabito e Querzola», ha dichiarato il premio Oscar Bobby Moresco, portavoce del Comitato d’onore del Festival che include anche l’ex presidente dell’Academy Cheryl Boone ed il premio Oscar Alessandro Bertolazzi. «E’ evidente che si tratta di personalità speciali da onorare per il merito di riaffermare nel mondo la nostra tradizione artistica attraverso il loro genio ed impegno». In una kermesse tutta al femminile e dedicata alle donne  nell’anno di «Metoo» e «Time’s Up», è stata premiata Diane Warren, la compositrice più prolifica dell’industria musicale Usa, alla nona nomination, e il premio Oscar Melissa Leo che si è aggiudicata la maschera d’argento per «Artista Italo-Americana dell’Anno». Ospite d’onore della serata era Tiziano Ferro, ormai di casa a Los Angeles, che ha deliziato il pubblico con le sue canzoni e un ringraziamento a tutti gli italiani all’estero che tengono in alto con grandi sacrifici il nome dell’Italia. Tra le attrici premiate in questa prima serata ci sono anche Maria Pia Calzone (Gomorra), Caterina Shulha (Hotel Gagarin), Emanuela Postacchini (Alienist) e Marianna Di Martino ( Tiro Libero) cui si aggiungeranno Francesca Archibugi (Couch Potatoes), Francesca Comencini (Amori che non sanno stare al mondo) e Anne Riitta Ciccone (l’m – Infinita come lo spazio).

La 13° edizione di «L.A., Italia», promossa con il Mibact (Dg Cinema) in associazione con Intesa Sanpaolo, Ambi Media Group e Isaia, con il patrocinio del MAECI, del Consolato Generale d’Italia a Los Angeles, dell’Istituto Italiano di Cultura, dell’ICE, ANICA e APT e presieduta dall’attrice Maria Bello e dalla presidentessa Dorothy Canton, ha preso il via con un omaggio alle icone del cinema italiano Lina Wertmul1er, Franco Zefferelli e Bernardo Bertolucci e con l’anteprima mondiale della commedia di Simone Spada ‘Hotel Gagarin’ alla presenza del regista, del produttore Marco Belardi e dell’attrice Caterina Shulha e proseguirà con il conferimento a Danny De Vito dell’Onorificenza di Grande Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e a cui verrà consegnato anche il «Jack Valenti Legend Award».

Fonte: la Gazzetta del Mezzogiorno