Un articolo dell’edizione odierna de “Il Messaggero” riporta alcune indiscrezioni secondo le quali il DG Luigi Gubitosi sarebbe interessato a lasciare quanto prima Viale Mazzini, rifiutando ogni possibile ipotesi di prorogatio. Domani l’assemblea degli azionisti Rai domani approverà il bilancio e resterà aperta per le nomine. In cima alla lista dei possibili successori ci sarebbe Marinella Soldi, ad di Discovery Italia e generalmanager di Discovery Networks Europe Sud Europa. Il suo nome ha iniziato a circolare dopo l’audizione alla Commissione Trasporti e comunicazioni della Camera dove la manager è stata convocata nel quadro di un’indagine conoscitiva sui media. In quell’occasione, non è sfuggita la totale convergenza tra le sue idee e le linee guida della riforma. Il suo invito a ridurre il numero dei canali Rai disponibili, rafforzare i contenuti, crescere sul mercato e strutturarsi come una media company, e più ancora la proposta di lasciare due soli canali finanziati dal canone e senza pubblicità e di “dotarsi di una governance idonea a sottrarre l’azienda alle pressioni della congiuntura politica”. L’altro nome rosa che gira è quello dell’attuale Direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta: a suo vantaggio ottime referenze interne e e una grande conoscenza della macchina aziendale. Le candidature maschili, per il momento, rimangono quelle di Antonio Campo Dall’Orto e di Andrea Scrosati, vice presidente di Sky Italia. Resterebbe tra i papabili anche Vincenzo Novari, numero uno di H3G e plenipotenziario del gruppo cinese Hutchison Whampoa in Italia, a un passo dalla fusione fra 3 Italia e Wind.

Fonte: Il Messaggero