Mario Turetta è stato nominato direttore generale del cinema per il ministero dei beni culturali. Turetta sostituisce Nicola Borrelli da quasi 9 anni alla guida della direzione cinema, che resta a disposizione del ministro con un incarico di studi e consulenze.

Nella nota il Mibac specifica anche che “non c’è dunque alcun rischio vacatio dato che la proposta di conferimento dell’incarico è stata già inoltrata al diretto interessato per poi passare al vaglio della Presidenza del Consiglio dei ministri. Ad oggi la continuità delle attività è assicurata dagli uffici preposti e dal segretario generale”.

Piemontese, laureato in sociologia, giornalista e grande ufficiale al merito, Turetta, classe 1958, è entrato al Mibac come capo della segreteria di Giuliano Urbani, ministro tra il 2001-2005. Dirigente di prima fascia nel ruolo del ministero dei beni culturali dal 2009, per il quale ha ricoperto diversi incarichi da quelli di direttore regionale del Piemonte e della Lombardia a quello di direttore generale per gli affari generali, il bilancio, le risorse umane e la formazione, attualmente è direttore del Consorzio delle residenze reali piemontesi.