06/11/18 – Il Consiglio ha adottato il testo di Revisione della Direttiva AVMS proposto dalla Commissione Europea nel maggio 2016, rivisto alla luce delle consultazioni e negoziazioni degli ultimi anni. Si è dunque concluso il processo legislativo di revisione, e il nuovo testo (allegato) è entrato in vigore il 26 novembre con la pubblicazione sul Giornale Ufficio della Comunità Europea (i paesi Membri avranno 21 mesi per trasporlo a livello legislativo nazionale). Qui in breve le nuove regole!

11/04/18 – E’ in corso la negoziazione della revisione della Direttiva Audio Visual Media Services ( AVMS) tra la Commissione Europea, il Parlamento e il Consiglio. Apt, attraverso il Cepi, ha cofirmato con le altre Associazioni di settore un comunicato stampa per esprimere il suo supporto nei confronti della posizione del Consiglio, nel tentativo di stabilire parità di condizioni per le obbligazioni collegate alla promozione dei prodotti Europei. La modifica proposta prevede un meccanismo innovativo che permetterebbe la crescita costante e la valorizzazione delle diversità culturali europee nel settore dell’Audiovisivo. 

15/02/18 – Apt insieme al Cepi e altre Associazioni di Settore ha firmato un Position Paper : “Joint Position on the Country-of-Origin Aspects of the Online Broadcasting Regulation”  per riassume la propria posizione rispetto al Country-of-origin ( CoO) 

21-29/11/17 – La commissione JURI ha compiuto un importante passo in avanti circoscrivendo ai programmi di notizie e di attualità l’applicazione del principio del paese di origine nella clearance dei diritti d’autore per le trasmissioni accessorie on-line. Il mandato JURI risulta così un buon compromesso tra i diversi interessi in gioco. In data 29 Novembre, Apt attraverso il Cepi, ha cofirmato insieme alle altre Associazioni di settore un comunicato stampa volto a richiedere al Parlamento Europeo di confermare il mandato votato in Commissione JURI il 21/11.

09-10/11/17 – In occasione dell’ultima Assemblea Generale del CEPI il tesoriere e associato APT Mario Mauri è stato confermato, insieme agli altri, come VicePresidente e membro del Board del Coordinamento Europeo dei Produttori Indipendenti.

06-10/10/17 – Il voto della Commissione JURI previsto per il 10 ottobre 2017 è stato rinviato a novembre. Apt attraverso il CEPI firma una comunicazione inoltrata dall’AV Coalition a tutti i MEPs e in merito al voto posticipato e alla cancellazione dell’estensione del Principio del CoO “Message from the Audiovisual Sector Coalition on the Broadcasters’ Regulation – postponed JURI Vote – AV sector calls for deletion of Country- of-Origin Principle”. Apt ha elaborato a tal proposito una comunicazione mirata a sensibilizzare i MEP italiani più coinvolti nel dibattito.

01/09/17 – Apt, insieme al CEPI e ad altre associazioni italiane di settore ha firmato un documento che riassume la posizione dell’industria sulla Proposta di Regolamento c.d. Sat/Cab (consulta qui).
Dopo il voto delle Commissioni (IMCO, ITRE, CULT), spetterà alla Commissione Giuridica (JURI), in settembre, concordare la posizione unitaria su questo dossier, adottando una Relazione finale. 

24/08/17 – Apt, attraverso il CEPI, ha aderito ha un documento firmato da associazioni europee del settore av riassume la posizione in merito alla seconda parte della Proposta di Regolamento c.d. Sat/Cab in materia “Online trasmissione of broadcasting organizations and retrasmissions of television and radio programmes“.

20/06/17 – In vista delle prossime votazioni relative alla proposta di Regolamentazione c.d. Sat/Cab della Commissione Europea, APT ha inviato a tutti i Membri italiani del Parlamento Europeo un documento elaborato insieme a ANICA, 100autori, Sky e Mediaset relativo alla posizione del settore audiovisivo italiano. 

19/06/17 – Nell’ambito del Convegno “La lettera dei 411 e la tutela del principio di esclusiva territoriale per il settore audiovisivo a livello europeo” tenutosi alla Sede del Parlamento Europeo a Milano, il Direttore Generale APT Chiara Sbarigia è intervenuto sottolineando i rischi della proposta di regolamento e in particolare quelli relativi all’estensione del principio di territorialità e al suo impatto sul modello di produzione audiovisiva italiana e europea.

2/05/17 – APT, insieme al CEPI e a oltre 400 tra associazioni e imprese dell’industria audiovisiva, è tra i firmatari della c.d. “Lettera dei 411” inviata ai maggiori rappresentanti politici della Comunità Europea a sostegno della tutela del principio di esclusiva territoriale per i contenuti audiovisivi.

14/04/17 – APT ha partecipato alla Consultazione Pubblica sul Programma Creative Europe sottolineando nuovamente la difficoltà dei produttori italiani ad accedere ai fondi del Sotto-Programma Media.

22/03/17 – APT, tramite il CEPI, ha firmato la lettera inviata dalla coalizione Creative Works! ai maggiori rappresentanti delle Istituzioni Europee sull’impatto negativo che avrebbe l’inclusione dei servizi e contenuti audiovisivi protetti da diritti nei beni oggetto della proposta di Regolamentazione Geo-blocking.

23/02/17 – La proposta di Regolamentazione c.d. Sat/Cab sul settore audiovisivo rimane in questi mesi oggetto centrale del dibattito istituzionale europeo. APT continua a sostenere l’attività di sensibilizzazione politica in merito all’impatto della proposta. Attraverso il CEPI e insieme alle maggiori associazioni europee del settore, ha supportato la diffusione di una lettera e di un position paper sull’argomento, sottoponendoli all’attenzione dei maggiori rappresentanti del Parlamento europeo e della Commissione CULT.

22/11/16 – Il CEPI ha partecipato al workshop sull’Animazione organizzato da European Commission Directorate-General for Communications Networks, Content and Technology, Media Policy-Audiovisual Industry & Media Programme.

Tra gli ultimi studi di settore elaborati dall’European Audiovisual Observatory del Consiglio Europeo il documento ‘Mapping the Animation Industry in Europe‘.

17/11/16 – Il 17 novembre si è tenuta a Lubiana (Slovenia) l’Assemblea annuale del CEPI, organizzata in collaborazione con la Slovenian Producers Association (GIZ).

Jérôme Dechesne (USPA, Francia) subentra a Barbara Galavan (Screen Producers Ireland) dimissionaria come nuovo Presidente del CEPI. Ricoprirà la carica fino a novembre 2017. E’ stata accolta inoltre la candidatura a Vice Presidente di Max Rumney (PACT, UK) e quella di Tesoriere di Werner Mueller (FAMA, Austria). Per maggiori informazioni è possibile consultare il comunicato stampa sul sito del CEPI.

Tra gli argomenti affrontati i seguenti:

– i rischi connessi alla nuova regolamentazione del Pacchetto Copyright, sia a livello europeo che a livello nazionale, in particolare sui possibili impatti economici derivati dal passaggio dalla negoziazione dei diritti per accordi territorio su territorio a quella per licenze pan-europee;

– approvazione del cambiamento dell’articolo 3.3 dello Statuto relativo ai requisiti e modalità di ammissione per gli “associate members” consentendo l’ingresso nel CEPI di MediaPro (Spagna);

– la scarsa trasparenza su fatturati e investimenti delle emittenti pubbliche e sulla negoziazione dei diritti;

– difficoltà di accesso ai fondi Media, condivisa da più paesi (espressa da APT anche nell’ultimo incontro con il DG Digital Single Market Roberto Viola il 22 ottobre 2016)

16-17/10/16 – Il Segretario Generale del CEPI Elena Lai ha incontrato a Cannes durante il MIPCOM Ms Clare Bury (EU Commission/DG Connect) per confrontarsi in merito alle problematiche legate alla Regolamentazione Sat/Cab e ai fondi dell’Europa Creativa.

22/10/16 – Durante un recente incontro con il Direttore Roberto Viola – DG Connect svoltosi a Roma, il Direttore Generale APT Chiara Sbarigia ha evidenziato i rischi dell’estensione all’online e Catch-Up TV del principio di territorialità della regolamentazione Sat-CAB. L’erosione della concessione di licenze su base territoriale pregiudicherebbe concretamente il valore dei diritti audiovisivi, le negoziazioni per i produttori indipendenti e la diversificazione dell’offerta.

APT ha inoltre esplicitato le evidenti difficoltà per i produttori televisivi italiani ad accedere ai fondi MEDIA. Entrambe le problematicità sono state sottolineate anche da altri operatori del settore presenti all’incontro. Viola ha comunicato che scriverà a breve alle autorità italiane una lettera ufficiale in merito agli impedimenti che non consentono l’accesso per i produttori indipendenti italiani ai fondi di sostegno europeo.

14/09/16 – Pubblicato dalla Commissione Europea il pacchetto di leggi in materia di Copyright e una comunicazione relativa alla regolamentazione del Digital Single Market. Si confermano centrali le tematiche legate al “principio di territorialità”, alla trasparenza dei contratti e remunerazione degli autori con particolare riferimento all’aggiornamento della regolamentazione della Direttiva SatCab. Di seguito i link ai documenti pubblicati:
·       Communication – Promoting a fair, efficient and competitive European copyright-based economy in the Digital Single Market
·         Regulation laying down rules on the exercise of copyright and related rights applicable to certain online transmissions of broadcasting organisations and retransmissions of television and radio programmes (ispirato alla Direttiva SatCab)
·         Directive on copyright in the Digital Single Market
Sulla remunerazione degli autori si evidenzia il Capitolo 3 della Direttiva Digital Single Market, art 14-15-16.
·         Regulation on the cross-border exchange between the Union and third countries of accessible format copies of certain works and other subject-matter protected by copyright and related rights for the benefit of persons who are blind, visually impaired or otherwise print disabled
·         Directive on certain permitted uses of works and other subject-matter protected by copyright and related rights for the benefit of persons who are blind, visually impaired or otherwise print disabled and amending Directive 2001/29/EC on the harmonisation of certain aspects of copyright and related rights in the information society
La regolamentazione (ispirata dalla Direttiva SatCab) estende il principio di territorialità sull’online (IPTV) e Catch-Up TV.
In merito a questo, e ad altri provvedimenti, APT, attraverso il CEPI, continuerà a sottolineare il suo disaccordo con comuncazioni stampa e nel prossimo incontro con la Rappresentaza Italiana a Brussels Giovanni Pugliese.

19/07/16 – L’APT attraverso il CEPI ha partecipato alla formulazione di un Position Paper sul tema che è stato inoltrato alla Commissione e Consiglio EU e alla Commissione CULT. E’ possibile visualizzare il documento nell’area riservata del sito.

11/07/16 – In attesa della pubblicazione del pacchetto di leggi sul Copyright, APT attraverso il CEPI ha co-firmato la lettera inviata il 19 luglio al Presidente Junker (in allegato), Vice Presidente Ansip, Commissario Oettinger e ai Commissari del gruppo di lavoro “Mercato unico digitale” firmata da più di 101 organizzazioni del settore audiovisivo.

5/07/16 – Il dossier CEPI sulla riforma della Direttiva AVMS è stato oggetto della riunione informale con la Commissione ed è in continuo aggiornamento grazie al confronto tra il Board, i soci CEPI e gli altri interlocutori internazionali.

Tra le principali proposte di modifica alla Direttiva: maggiore flessibilità nella regolamentazione della pubblicità (product placement, sponsorizzazioni), promozione delle opere europee (quota del 20% e prominente per le opere UE nei cataloghi dei servizi VOD), allineamento delle regole sui servizi lineari e non lineari, tutela dei minori.

24/06/16 – Il 24 giugno si è svolta la Tavola Rotonda “AVMSD Refit or Reform? Audio Visual Media Services in the Digital Era”. Giuseppe Abbamonte, Direttore Media&Data DG CONNECT CE ha sottolineato le principali proposte di modifica alla Direttiva e Mario Mauri, Vice Presidente CEPI, che si è dichiarato favorevole al testo che si allinea alle esigenze dei produttori. Mauri ha suggerito di concentrare l’attenzione sul rispetto delle quote di investimento a favore dei produttori indipendenti, vero motore dell’industria audiovisiva, e ha dichiarato: “Le modifiche proposte dovrebbero portare alla risoluzione dell’annoso problema di un rispetto delle quote non elusivo da parte delle emittenti. La Direttiva dovrebbe introdurre maggiori poteri per il controllo del rispetto delle stesse. In Inghilterra, inoltre, sono stati creati anni fa i “Terms of Trade” che hanno aiutato la produzione indipendente nell’equa valorizzazione dei diritti. La loro introduzione nella direttiva agevolerebbe anche gli altri Paesi dove la normativa e la regolamentazione nazionale non li contempla”.

Per approfondire l’argomento è disponibile il report del convegno organizzato da I-Com “AVMSD Refit or Reform? Audio Visual Media Services in the Digital Era” (Bruxelles, 6 settembre 2016).

2/06/16 – Il 2 giugno è stato pubblicato da Creative Skills Europe (European Skills Council for Employment and Training in the Audiovisual and Live Performance sectors) lo studio “Trends and Skills in the European Audiovisual and Live Performance sectors“, progetto lanciato a novembre 2014 e alla cui elaborazione aveva elaborato anche APT, CEPI e AsForCinema. 

6/05/15 – Contestualmente alla diffusione del documento della Commissione Europea Digital Single Market Strategy, CEPI, insieme a numerose altre associazioni del settore audiovisivo, ha firmato e diffuso un documento in cui esprime la sua preoccupazione per alcune delle strategie messe in essere dalla Commissione stessa. Il particolare il documento spiega come alcune delle politiche previste dalla Commissione europea potrebbero avere un impatto negativo sulla sostenibilità del settore cinematografico e audiovisivo, diminuendo gli incentivi per investire nella produzione, distribuzione e diffusione di film e opere audiovisive in tutta Europa. Per leggere il documento delle associazioni del settore audiovisivo clicca qui.

18/03/15Making the Digital Single Market Work: Key Principles for the Film and Audiovisual Sector: la lettera si concentra sui problemi chiave sollevati, a livello europeo, dalla questione della territorialità sia per quel che riguarda il settore cinematografico che quello audiovisivo. Questo testo, condiviso dalle principali associazioni di settore, è stato inviato al Presidente della Commissione europea, al Primo Vice-Presidente, all’Alto rappresentante, al Vice Presidente e ai diversi Commissari.

14/03/15 – Il CEPI ha risposto alla consultazione pubblica riguardante la revisione della Working Time Directive (Direttiva 2003/88/EC)  con il seguente documento. Lo scopo principale di questa consultazione è quello di raccogliere idee e contributi nel contesto del corrente processo di valutazione dell’impatto e di revisione riguardante la direttiva sull’orario di lavoro e le eventuali modifiche alla direttiva stessa.

19/01/15 – La parlamentare europea Julia Reda del Pirate Party, responsabile della valutazione della direttiva 2001/29/CE del 22 maggio 2001 sull’armonizzazione di taluni aspetti del diritto d’autore e dei diritti connessi nella società dell’informazione (Direttiva Copyright) ha pubblicato la prima bozza della sua relazione. Questa relazione non ha alcuna incidenza legislativa, ma una volta adottata, fornirà alla Commissione un’indicazione su che cosa il Parlamento Europeo andrà a concentrarsi quando fornirà il suo parere sull’imminente proposta legislativa della Commissione Europea sul diritto d’autore. Un voto in sessione plenaria sulla relazione Reda è previsto per il prossimo maggio. Poiché secondo il CEPI il rapporto Reda potrebbe avere un effetto negativo sul dibattito in corso in merito al diritto d’autore, l’APT ha lavorato assieme a Confindustria Cultura Italia e al Coordinamento Europeo dei Produttori Indipendenti (e in collaborazione con Creativity Works!) al fine di indirizzare le proprie considerazioni sul rapporto Reda all’ufficio di Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo.

4/07/13 – Licences for Europe Update-Plenary session 4th July. WORKSTREAM 3 – Audiovisual sector and cultural heritage institutions. Nella seduta del 4 luglio la Commissione Europea ha divulgato una presentazione di EBU. Il testo è incentrato principalmente sulla produzione cinematografica, ma è probabile che abbia un impatto anche sul settore televisivo.

17/06/13 – Joint position of the EU Audiovisual Sector Social Dialogue Committee concerning the position of public service media in Greece. L’APT, attraverso il CEPI, ha firmato una Joint Position, insieme a EU Audiovisual Sector Social Dialogue Committee, sulla decisione della Grecia di chiudere la Tv pubblica ERT. La chiusura è stata annunciata l’11 giugno scorso e provocherebbe la perdita di 2.700 posti di lavoro.

30/05/13 – L’APT ha partecipato alla Consultazione Pubblica indetta dalla Commissione Europea “Consultation on the independence of Audiovisual Regulatory Bodies“.

27/05/13 – L’APT, attraverso il CEPI, ha inoltrato alla Commissione DG Competition la posizione in merito alla bozza “Communication from the Commission on State Aid for Films and Other Audiovisual Works”. Consulta il documento.

26/03/13 – L’APT, singolarmente e attraverso il CEPI, ha partecipato alla Consultazione Pubblica indetta dalla Commissione Europea “Civil Enforcement of intellectual property rights”. In allegato trovate il questionario dell’Associazione e quello del Coordinamento Europeo dei Produttori Indipendenti: cliccate qui.

04/03/13 – Il Segretario Generale del CEPI, Elena Lai, ha partecipato al secondo incontro indetto dalla Commissione Europea nell’ambito del progetto “LICENSES FOR EUROPE/WORKING GROUP 3”, avente per oggetto “Audiovisual sector and cultural heritage institutions”. L’obiettivo della Commissione è facilitare il deposito e l’accessibilità on-line di film nell’Unione Europea sia per scopi commerciali che per usi culturali ed istruttivi non-commerciali. È possibile scaricare la presentazione CEPI presentation- WG 3 AV and Film Heritage Institutions Final.

26/11/12 – Creative Europe Negotiations. Proposals of Ministers for Education, Youth, Culture and Sport for the “Creative Europe” Programme for the period 2014-2020. Approfondimenti nell’allegato.

13/11/12 – Il Segretario Generale del CEPI Elena Lai ha partecipato al Public Workshop “New Technologies are New Opportunities” presso la Genova-Liguria Film Commission. Guarda il video dell’evento e le slide presentate nel corso del Workshop.

12/06/12 – State aid for films and other audiovisual works. Sono disponibili il documento depositato dall’Associazione Produttori Televisivi e quello depositato dal CEPI.