Profilo

Chi siamo

L’Associazione Produttori Televisivi è stata costituita nel 1994 con l’intento di rappresentare gli associati nei confronti delle Istituzioni e delle emittenti televisive pubbliche e private, favorirne lo sviluppo industriale e tutelarne gli interessi in occasione dell’emanazione di normative nazionali e comunitarie.

All’APT aderiscono oggi 48 società di produzione indipendente, di dimensione variabile, che realizzano circa l’80% del fatturato annuo complessivo del settore, impegnate soprattutto nella produzione di fiction televisiva, ma anche di intrattenimento leggero, cartoni animati e documentari.

L’ampia adesione dei produttori indipendenti italiani configura l’APT come l’Associazione maggiormente rappresentativa della categoria, dandole pieno titolo ad agire per conto degli associati nella stipula di accordi economici, confederativi e sindacali. In conseguenza della sua alta rappresentatività, è stata inoltre incaricata dalla Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE) di ripartire – ex L. 93/92 (novellata dal Decreto Legislativo 68/03) le quote derivanti dalla copia privata ai produttori originari di opere televisive.

Dal 2006 l’APT è membro di Confindustria e del Coordinamento Europeo dei Produttori Indipendenti (CEPI), con sede a Bruxelles, che ha il compito di rappresentare gli interessi dei produttori indipendenti e assicurare la promozione dei settori della produzione televisiva e cinematografica indipendente a livello europeo. Il tesoriere APT Mario Mauri è uno dei Vice Presidenti.

Dal 2010 APT ha il compito di implementare in Italia il sistema ISAN (International Standard Audiovisual Number), ossia il sistema di numerazione per identificare le opere cine-audiovisive in modo univoco e riconosciuto a livello internazionale.

Dal punto di vista istituzionale, l’APT mantiene un continuo e costruttivo dialogo con il Governo, i Ministeri, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, la SIAE e tutte le istituzioni e gli enti nazionali competenti sulla materia.

Nell’ottica della politica promozionale del prodotto audiovisivo, perseguita da sempre dall’Associazione stessa, l’APT ha ideato e fondato nel 2007 il RomaFictionFest, il più importante festival internazionale esclusivamente dedicato alle serie televisive, e fa parte del Comitato di Indirizzo della “Casa del Cinema” di Roma.

Nel 2014 ha fondato International Doc&Factual Agora, ciclo di eventi (tavole rotonde, conferenze e focus group, masterclass e opportunità di networking) dedicati al genere factual.

Nel 2015 l’APT ha creato il MIA – Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, il primo progetto di mercato realizzato in Italia per tutti i generi produttivi (cinema, tv, documentari, cartoni animati) per attività di screenings, co-production e pitching forum. 

L’Associazione è attiva nei processi di internazionalizzazione delle imprese. Coordina da oltre  vent’anni la partecipazione italiana ai maggiori mercati dell’audiovisivo, e organizza appuntamenti internazionali di coproduzione. Dal 1995 partecipa con un suo stand ai più importanti mercati europei, come il MipTv e il MipCom di Cannes. Ha inoltre ottenuto il supporto del Ministero per il Commercio con l’Estero prima e dell’ICE-Istituto nazionale per il Commercio Estero poi, per rappresentare l’industria audiovisiva italiana in tre dei maggiori mercati televisivi non europei: il Natpe negli Stati Uniti, il Mip-Asia, ad Hong Kong e Singapore, e lo Shangaj TV Festival a Shangaj dove ha coordinando la presenza dei produttori indipendenti e dei maggiori broadcaster nazionali (RAI e Mediaset). L’APT, sempre in collaborazione con l’ICE, ha organizzato gli incontri bilaterali tra produttori in Francia e in Spagna (le “Vetrine dell’Audiovisivo”).

Nel settore delle ricerche APT collabora con vari istituti e osservatori sull’audiovisivo, tra cui l’OFI-Osservatorio sulla Fiction Italiana, il Ce.R.T.A-Centro di Ricerca sulla Televisione e gli Audiovisivi dell’Università del Sacro Cuore, e con il corso di laurea in Economia e Organizzazione del Cinema e della TV dell’Università “La Sapienza” di Roma. L’obiettivo è quello di monitorare la fiction italiana sui canali nazionali e di comparare le performance dell’audiovisivo italiano nei confronti dei competitor stranieri, oltre ad analizzare i sistemi normativi e produttivi dei c.d. Paesi-guida.

Nel campo della formazione professionale, l’APT ha partecipato all’organizzazione di corsi specialistici per producer a Roma e a Milano, fornendo docenti qualificati e la possibilità per gli allievi di partecipare a stage nelle società di produzione. Da gennaio 2014, l’Associazione è entrata a far parte di A.S.ForCinema, l’ente che coordina e sviluppa le iniziative dirette alla formazione professionale dei lavoratori dell’industria cinematografica e audiovisiva, in cui è rappresentata da Giannandrea Pecorelli (eletto Vice Presidente) e Chiara Sbarigia (Consigliere).