Firmato, venerdì 25 novembre, a Roma nello spazio ‘Porta Futuro’, l’accordo che impegna il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, e l’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Zappia, a sviluppare collaborazioni future. Un accordo che nasce con l’obiettivo di valorizzare e crescere le professionalità del mondo dell’industria audiovisiva e della comunicazione.
“E’ un nostro motivo di orgoglio la firma di questo protocollo – ha detto  Zappia – perché ci troviamo grande affinità e coerenza rispetto a quello che fa  Sky in Italia. Roma  e Provincia rappresenta una piazza importante – ha continuato Zappia – per una  struttura come la nostra che ha bisogno di forze fresche e persone formate non solo tecnicamente e professionalmente ma anche psicologicamente, mentalmente”.
“ Certo, il settore non è uguale come 10 anni fa – ha concluso Zappia – ma prodotti nati in Italia tipo ‘Romanzo Criminale’ hanno fatto il giro del mondo, nello specifico è stato distribuito in 40 paesi. L’ industria creativa in Italia ha grosse potenzialità che sinora non sono espresse  del tutto, noi cercheremo di tirarle fuori il più possibile”.
Esprime soddisfazione anche Zingaretti – “Non poteva mancare un accordo importante come questo con Sky Italia che coinvolge il comparto audiovisivo e della  comunicazione, da sempre una eccellenza del territorio della Provincia di Roma. Cinema e televisione sono infatti una realtà  economica di grande rilievo, oltre a rappresentare un volano di crescita per l’intera regione”.
“Gli obiettivi primari della nostra amministrazione sono essenzialmente due:  da una parte qualificare la spesa pubblica, ossia il dibattito politico aperto in Italia riguarda anche come indirizzare le risorse  pubbliche per gli enti locali e questo esempio virtuoso di collaborazione tra pubblico e privato va anche in quella direzione; dall’altra, il merito, cioè  smetterla di pensare che le il lavoro lo si trova solo con le raccomandazioni. Roma, negli ultimi 3 anni, ha raddoppiato la disoccupazione mentre la Provincia ha raddoppiato l’occupazione grazie a politiche di assunzione anche di aziende  private interessate ai nostri giovani”.
Zingaretti ha infatti aggiunto: “In questi tre anni abbiamo cercato di rivoluzionare la formazione professionale, da un lato avvicinandola al mercato del lavoro, dall’altro immaginando un luogo d’incontro tra chi cerca e chi offre lavoro. Dopo soli 4-5 mesi dall’apertura di questo luogo, ‘Porta Futuro’ tutti i giorni é pieno di imprese e di giovani che vengono a formarsi e imparare. Quello che prima era un esperimento sta diventando una realtà importante”.
Le parti si impegnano a perseguire l’obiettivo mediante la formazione on demand. Questo approccio prevede che SKY si rivolga alla Provincia, mediante partecipazione a bandi specifici, con uno specifico progetto di formazione. E, una volta ricevuto il nulla osta la Provincia erogherà un finanziamento in tempi ridotti.
La Provincia di Roma si impegnerà anche a diffondere i prodotti audiovisivi creati da Sky Italia in promozione delle azioni di politica attiva per il lavoro e la formazione dei giovani del territorio.

Fonte: rielaborazione APT da Key4b