Oggi alle 12 è scaduto il termine per la presentazione delle domande di ammissione all’asta per le frequenze digitali – il cosiddetto beauty contest – dalla quale il Governo si aspetta un introito di 2,4 miliardi di euro, che potrebbero salire a 3,1 se tutte le frequenze in palio dovessero essere vendute.

Entro pochi giorni saranno comunicati i soggetti che sono stati ammessi, dopodiché i partecipanti avranno tempo tutto il mese di agosto per mettere a punto le offerte, che potranno essere anche solo per alcune frazioni messe a gara: se il quantitativo messo in palio verrà superato dalle offerte partirà la fase di asta vera e propria con i rilanci. Le frequenze saranno assegnate entro la fine di settembre, in contemporanea con il versamento degli importi, e rese disponibili dal gennaio del 2013.

Fonte: rielaborazione APT da ANSA

Leave a reply