Sempre più ricca la linea editoriale di La7, illustrata al quotidiano “La Repubblica” dal neo direttore Paolo Ruffini che esulta guardando gli ascolti della rete, ormai da ritenersi già il “terzo polo” televisivo.
Gli ascolti  sono passati in un anno dal 2,70% al 4,70% (6% in prime time a novembre) e i ricavi pubblicitari sono arrivati a quota 123mln di euro. La7 è così diventato il rifugio per artisti di nome che per diversi motivi non trovano spazio altrove.
Fra quelli in arrivo, Serena Dandini, Dario Vergassola ed Elio e le Storie tese, per uno show del sabato sera, Alessandro Baricco per un talk culturale (attualmente allo studio) e Sabina Guzzanti.
Confermato il ritorno, a fine gennaio, di “Le invasioni barbariche” di Daria Bignardi e il trasloco dalla Rai di “Vieni via con me” con Fabio Fazio e Roberto Saviano (a maggio).
In primavera, ci sarà un evento con Marco Paolini, da dicembre la domenica pomeriggio sarà affidata ad Antonello Piroso, mentre da gennaio la domenica mattina vedrà protagonista Gianfranco Vissani. Infine, è allo studio un programma di informazione sul mondo condotto da Lilli Gruber.

Fonte rielaborazione APT da E-Duesse

Leave a reply