Il nuovo Cda RAI, eletto venerdì scorso fra numerose polemiche, ha ufficialmente nominato presidente la Dott.ssa Anna Maria Tarantola indicata dal Tesoro. Si attende ora il voto in Vigilanza, con i due terzi, che renderà la nomina operativa. ll Pdl però, che ha la maggioranza in Vigilanza, non ha ancora sciolto la riserva sul presidente designato, come hanno confermato anche oggi fonti del partito e del governo, a causa dei poteri che Mario Monti vorrebbe vedergli attribuiti. Si tratta di una serie di deleghe operative che aumenterebbero i poteri del presidente – e di riflesso del direttore generale – diminuendo quelli del cda. Tra le novità in discussione, il potere del presidente di firmare contratti fino a 10 milioni di euro e di fare direttamente alcune nomine che prima dovevano passare al vaglio del consiglio.

Fonte: rielaborazione APT da Reuters Italia

<