Rai e Mediaset restano i principali operatori tv in termini di audience, con una quota rispettivamente pari al 36% e al 31%: lo confermano i dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni pubblicato da Agcom. Pur avendo perso ascolti rispetto al 2012 (Rai il 3,8%, Mediaset il 2,9%), i due broadcaster hanno mantenuto la leadership sulle audience. Seguono Sky, con l’8,4% di quote di ascolto (+2% rispetto al 2012), e Discovery, al 6,9% (1,8% nel 2012, grazie anche alle operazioni di M&A). In leggera crescita anche La7, passata dal 3,8% al 4,1%. 

Sul fronte web, Agcom segnala oltre 30mln di individui collegati a internet ogni giorno (dati al dicembre 2016), di cui 25,4mln da dispositivi mobili (+17,7% rispetto a dicembre 2015). Nella classifica del ranking (per utenti unici), Google resta la prima destinazione con una reach pari al 95,9%, mentre Mondadori, che ha acquistato Banzai nel 2016, ha recuperato nove posizioni raggiungendo il 52,3%. La navigazione su Whatsapp e Facebook supera le 24 ore mensili per utente. 

Per quanto riguarda gli altri mezzi, nel settore editoria si registrano a dicembre 2016 poco più di 2,5mln di copie di quotidiani vendute (-9,8%), con Rcs MediaGroup leader della distribuzione (21,7%). Nella radio, il secondo semestre 2016 vede Rtl 102.5 in prima posizione con una quota del 19,5%, seguita da Rds (13,5%) e Radio 105 (13,5%).

Fonte: e-duesse