Il Cda Rai ha approvato ieri della all’unanimità, il bilancio dell’esercizio 2011, che si è chiuso come da previsioni con un utile di 4,1 milioni, in controtendenza con il rosso degli ultimi cinque anni.
Adesso sul tavolo del Cda Rai ci sarà il Cda stesso: sono infatti scaduti ieri i tre anni di nomina degli attuali Consiglieri previsti dalla legge.
Lo statuto della Rai prevede comunque che il Cda resti in carica per tre esercizi sociali, sino all’approvazione del bilancio da parte dell’assemblea dei soci, che è convocata per il prossimo 8 maggio.
Sul rinnovo del Cda il Presidente Paolo Garimberti ha dichiarato: «Fino all’avvento del nuovo Cda il nostro dovere di consiglieri, come ci è stato ricordato oggi dal Presidente del collegio sindacale, è quello di continuare ad amministrare la Rai».

Nell’arco di tempo che vedrà gli attuali vertici Rai ancora operativi si attendono le mosse del Governo Monti da tempo intenzionato a rinnovare il sistema della governance Rai.

Fonte: rielaborazione APT da Sole24ore.it