Per il diciottesino anno consecutivo “Rai e Airc insieme per mettere il cancro all’angolo”. Un’efficace metafora sportiva dà il titolo all’edizione 2012 dell’iniziativa che, per una settimana intera, accenderà i fari sulla ricerca e sui tanti passi in avanti fatti grazie ad essa. Ogni anno questo appuntamento aggiorna il pubblico sulle più innovative opportunità di cura e sulle sfide che si stanno affrontando.  E ogni giorno, sono oltre 3000 i ricercatori, finanziati da Airc, che esplorano nuovi orizzonti terapeutici. Studiano, grazie anche ai fondi raccolti, nuove strade da percorrere nella diagnosi, nella prognosi e nelle terapie, per raggiungere obiettivi impensabili fino a qualche anno fa. Scoperte rivoluzionarie da trasferire sempre più velocemente nella cura dei pazienti. “I giorni della ricerca” sono l’occasione per conoscere gli artefici di questi progressi e per essere informati sul loro lavoro silenzioso e così importante.

Per sette giorni, da lunedì 5 fino a domenica 11 novembre, le trasmissioni televisive e radiofoniche RAI saranno la vetrina della ricerca sul cancro. Protagonisti ricercatori, medici, persone note o sconosciute che hanno vissuto in prima persona l’esperienza della malattia e beneficiato dell’efficacia delle cure.

I conduttori Rai, affiancati da una squadra di testimonial del mondo della ricerca, dello spettacolo e dello sport inviteranno il pubblico a donare per far crescere una nuova generazione di scienziati, attraverso un percorso virtuoso di formazione e specializzazione in Italia e all’estero. Per la Rai scenderà in campo una grande squadra di “amici dell’Airc”, da Antonella Clerici, anche quest’anno madrina della campagna, a Carlo Conti, Lorella Cuccarini, Massimo Giletti, Michele Mirabella, Max Giusti, Luca Barbarossa, Miriam Leone, Tiberio Timperi, Franco di Mare, Elisa Isoardi, Pippo Baudo, Margherita Granbassi, Claudio Lippi, Stefania Sandrelli e molti altri.  I volti e le voci più amate della tv e della radio inviteranno il pubblico a donare, con una chiamata da telefono fisso o con un sms, componendo il numero 45505,  per sostenere Airc e i suoi progetti speciali dedicati alla formazione e alla specializzazione di questa nuova generazione di ricercatori.

 Aprirà ufficialmente la Campagna 2012, lunedì 5 novembre alle 8.45 su Rai1,  UnoMattina che, per tutta la settimana, dedicherà al tema importanti spazi di approfondimento con le testimonianze dei ricercatori sulle più recenti scoperte scientifiche. E, ancora, decine di trasmissioni delle Reti  RAI – da Vita in Diretta a Domenica In, da La Prova del Cuoco a I fatti vostri, da l’Eredità ad Affari tuoi  e molte altre – si passeranno il testimone nell’arco di sette giorni, in una lunga maratona che si concluderà, domenica 11 novembre, alle 21.30 su Rai3, con l’ormai consueto Speciale Elisir, interamente dedicato alle novità diagnostiche e terapeutiche.

Parteciperanno attivamente, con servizi, approfondimenti e interviste tutte le Testate giornalistiche, i telegiornali, i giornali radio, la Tgr in tutte le sue edizioni regionali,  Rai News  e Televideo. Grande sarà il contributo di RadioRai all’informazione e alla raccolta di fondi, attraverso i testimonial e i suoi programmi di maggior successo.

All’impegno di radio e tv si unisce e si consolida, anche quest’anno, quello di RaiSport, non solo con le storiche trasmissioni del sabato e della domenica legate al campionato di calcio,  ma anche con la “discesa in campo” dei due canali specializzati del digitale terrestre RaiSport1 e RaiSport2.

Attraverso RaiNet sarà possibile accedere ad un sito dedicato  per la copertura in tempo reale della campagna RAI per AIRC con informazioni aggiornate sui contenuti.

Infine, con uno spot tv e uno radiofonico,  si inviterà il  pubblico a “mettere il cancro all’angolo”, per rendere il cancro sempre più