I dati diffusi nei giorni scorsi da Nielsen descrivono una grave crisi del mercato pubblicitario. Il 2012 si chiude con un -14,3%, il risultato peggiore degli ultimi vent’anni. Mentre il web tiene, con un +5,3%, i mezzi tradizionali registrano cali vistosi: -17,6% per i quotidiani e -18,4% per i periodici; la televisione perde il 15,3%, la Radio il 10,2% e il Cinema il 18,7%.

(fonte: key4biz.it)