Presentata al Mipcom di Cannes Aldebaran Distribution, la prima società specializzata nella distribuzione all’estero dei migliori prodotti di animazione italiani. Fornirà infatti una serie di servizi su misura per favorire i rapporti commerciali tra produttori e broadcaster e per ampliare le opportunità di sfruttamento delle properties italiane sul mercato internazionale.

Aldebaran Distribution si occuperà di distribuzione, ma anche di accordi di coproduzione, progetti di licensing, consulenza legale, pianificazione strategica internazionale e assistenza post-vendita. Aldebaran Distribution è stata costituita da Anna d’Alessandro, con precedenti esperienze nell’internazionalizzazione aziendale in Italia e all’estero, e da Cristina Angelucci, esperta del mercato del licensing internazionale. Nelle ultime settimane, la nuova società ha siglato i primi accordi commerciali con alcuni dei più importanti produttori italiani di cartoon. Ha infatti già in portafoglio diverse serie animate di grande interesse: “Lupo Alberto”, “I Cosi”, “Stefi” e “Spaghetti Family”, prodotte da The Animation Band; “Uffa! Che pazienza” e “Uffa! Che pazienza – La citta’”, prodotte da Enanimation; “Penny X”, “Sbrain” e “About Love”, prodotte da Gertie Production; “A Skeleton Story”, lo special natalizio “La cantata dei pastori” e il film “L’Arte della felicita’”, prodotti da MAD Entertainment.

Nel frattempo, Aldebaran Distribution ha in corso nuove trattative con altri importanti produttori italiani. “La nascita della nostra societa’ colma due vuoti nel mercato dell’animazione italiana”, ha dichiarato Anna d’Alessandro, titolare di Aldebaran Distribution. “Anzitutto, è la prima societa’ di distribuzione pura, senza commistioni con gli aspetti produttivi, in grado di dialogare con tutti i produttori allo stesso livello e di rappresentare tutti i prodotti con la stessa professionalita’. Inoltre, la sua mission è quella di divenire il polo di collegamento e il punto d’incontro tra i migliori produttori indipendenti italiani e i broadcaster internazionali. In Italia, infatti, esistono diversi produttori di grandissimo livello, che creano prodotti splendidi che nulla hanno da invidiare ai prodotti internazionali. Ma questi produttori raramente riescono a valicare i nostri confini e a raggiungere il mercato estero, mentre ora potranno contare su una vera e propria forza di vendita internazionale”.