Rupert Murdoch è al lavoro su un progetto di pay tv paneuropea, che coinvolgerebbe BSkyB, Sky Deutschland e Sky Italia, unendo quindi i mercati inglese, tedesco e italiano. La stessa BSkyB, controllata dalla 21st Century Fox del magnate australiano con una quota del 39%, ha confermato colloqui preliminari con la controllante: “Con il giusto valore, questa combinazione potrebbe avere il potenziale per creare un gruppo pay tv multinazionale di classe mondiale“, ha dichiarato il gruppo Uk in una nota. BSkyB dovrebbe acquistare la quota di controllo di Sky Deutschland (il 57% circa) posseduta da 21st Century Fox; di conseguenza, secondo la legge tedesca, dovrebbe poi procedere a un takeover per rilevare la restante quota. Le discussioni sul tema, precisa ancora la pay tv Uk, troverebbero spazio nell’ambito di un comitato composto da direttori indipendenti di BSkyB, in cui non troverebbero parte manager affiliati a 21st Century Fox. La conferma dei colloqui, seppur a uno stadio preliminare, arriva in seguito alle indiscrezioni pubblicate da “Bloomberg”, che ipotizzavano l’acquisto da parte di BSkyB sia di Sky Italia (il 100%, valutato intorno ai 5mld di euro) che di Sky Deutschland (circa il 50%, valutato intorno ai 3mld di euro), per un accordo del valore di 10mld di euro. La nuova pay tv conterebbe su circa 23mln di abbonati. Breve il commento di 21st Century Fox sull’argomento: “Nel corso degli anni abbiamo avuto diverse discussioni interne circa la struttura organizzativa e la proprietà delle piattaforme satellitari europee Sky. Di volta in volta queste discussioni hanno incluso BSkyB; tuttavia non è mai stato raggiunto alcun accordo tra le parti“.

Fonte: e-duesse