Si terrà dal 20 al 24 ottobre a Roma sotto la direzione di Lucia Milazzotto

E’ stata presentata questa mattina a Roma la seconda edizione del MIA-Mercato Internazionale dell’Audiovisivo che si terrà dal 20 al 24 ottobre. il MIA è un progetto e un brand dell’Anica e di Apt, attuato dalla Fondazione Cinema per Roma. MIA è sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico e da ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT) e da Luce-Cinecittà. “La sfida della prima edizione del MIA, nel 2015, è stata ripagata dall’adesione e dalla soddisfazione dei partecipanti, che hanno confermato e ampliato la loro fiducia nel 2016. Ora dobbiamo consolidare e continuare a investire sulla stabilità del progetto, che evidentemente l’industria internazionale ritiene valido e necessario” ha dichiarato Tilde Corsi, vice presidente vicario Anica . Ha continuato Francesca Cima, presidente dei produttori Anica : “La buona qualità e la varietà dei progetti presentati nel 2016 ci fanno ben sperare in contratti di coproduzione interessanti. Il senso di un Mercato fatto dall’industria è tanto nei numeri quanto nelle relazioni che attiva, che crescono solo se il valore creativo e produttivo percepito è all’altezza delle aspettative”. Andrea Occhipinti, presidente dei distributori Anica , ha aggiunto: “La qualità delle adesioni di quest’anno ci dice, ancora prima di iniziare, che già alla seconda edizione MIA è entrato per molti player tra gli appuntamenti da non mancare. Con la nuova legge sul cinema, approvata in prima lettura al Senato, MIA può essere lo strumento fondamentale per l’internazionalizzazione dell’Audiovisivo Italiano. Questa seconda edizione apre dunque sotto i migliori auspici”. Da parte sua, Piera Detassis, p residente della Fondazione Cinema sottolinea che “il MIA è un’idea nuova, capace di rompere le barriere di ‘genere’ e far dialogare il cinema, la televisione e il documentario in chiave assolutamente internazionale, ma nel cuore della Roma antica, le Terme di Diocleziano. Un paradosso pieno di energia, una rivoluzione per guardare al futuro senza scordare il passato.” Ha concluso Lucia Milazzotto, direttore del mercato : ” MIA non ha la rigidità degli schemi dei festival e dei mercati tradizionali, ma la flessibilità di uno strumento, che si rimodula per sostenere le esigenze in evoluzione dell’industria . MIA si sviluppa grazie all’impegno collettivo delle associazioni, degli operatori e delle istituzioni nazionali e internazionali, di cui è interlocutore attivo in un processo nuovo e potente. MIA non è solo un evento (ambizioso e dai risultati incoraggianti), ma anche una piattaforma di lavoro permanente per perseguire gli obiettivi di crescita a livello internazionale del comparto”. Il MIA si articolerà in MIA I CINEMA, MIA I TV e MIA I DOC. Sedi del mercato sono: le Terme di Diocleziano, dove verranno ospitati gli incontri di coproduzione e le attività di networking, l’Hotel Boscolo Exedra di Piazza della Repubblica per i meeting fra buyer e venditori internazionali e i seminari, il Planetario per gli incontri, i panel, gli eventi. Il The Space Cinema Moderno ospiterà le proiezioni dei film e dei prodotti più recenti proposti al mercato. Palazzo Massimo sarà il luogo riservato agli incontri istituzionali.

Fonte: e-duesse