Mediaset intende ridurre i costi dell’azienda di 450 milioni in tre anni: questo l’obiettivo per fronteggiare la perdita di 45 milioni nei primi nove mesi mesi del 2012 (la prima nella storia del gruppo), nella quale ha pesato molto il crollo della pubblicità (-15% in nove mesi). Nel dettaglio, saranno sottratti 70 milioni ai cosiddetti «diritti Library» e altrettanti agli investimenti tecnici. Ai tagli per 50 milioni su Medusa (che dovrebbe produrre soltanto venti film nei prossimi quattro anni) si aggiungeranno altri 50 milioni grazie all’ottimizzazione dei costi della pay tv Premium. Inoltre, le spese per la tecnologia saranno ridotte di 44 milioni e quelle relative alla struttura della holding di 24 milioni. Altri 20 milioni saranno ricavati da straordinari e ferie, e 13 dalla ristrutturazione delle concessionarie di pubblicità. Da consulenze e collaborazioni, infine, si risparmieranno nove milioni di euro.

(fonte: unita.it)<