L’APT, attraverso un comunicato stampa, assume una posizione decisa contro la possibile riduzione dei fondi al programma Europa Creativa 2014 – 2020, che rischiano di essere ridotti da 1,8 a 1,3 miliardi di Euro. Queste le dichiarazioni del Presidente Fabiano Fabiani: “L’Associazione è vivamente preoccupata e sconcertata: se la riduzione di quasi un terzo del budget fosse confermata, sarebbe un brutto segnale anche per i Governi nazionali. L’Italia è già il fanalino di coda per investimenti in cultura e non è supportata, come altri Paesi, da una legislazione favorevole e da fondi destinati al settore”. Clicca qui per leggere il comunicato stampa.

Leave a reply