Il Gruppo Giglio, proprietario italiano di canali digitali in 35 Paesi, e la CIBN (China International Broadcasting Network), uno dei principali broadcaster radiotelevisivi cinesi di proprietà del governo, hanno siglato un accordo che prevede l’avvio di tre canali tematici “made in Italy”. È la prima volta che l’industria italiana dell’audiovisivo entra nel mercato cinese. I canali saranno visibili in tutta la Cina e saranno accessibili da satellite, cavo, iptv, web, mobile e tablet. Il Gruppo Giglio, che detiene i canali monotematici Music Box, Yacht & Sail, Play me, Acqua e il network globale Nautical Channel, curerà i contenuti, i palinsesti e il supporto editoriale e tecnico; inoltre collaborerà con la concessionaria pubblicitaria di stato per promuovere in territorio cinese gli spazi commerciali all’interno dei canali. Al progetto parteciperanno anche diversi produttori italiani di audiovisivo e operatori licenziatari di contenuti. La messa in onda del pacchetto partirà da luglio 2013.

(fonte: key4biz.it)

Leave a reply