Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato nel 2010 da Sky Italia contro la numerazione Lnc, decisa da Agcom nel luglio 2010 con la delibera n. 366.

Sky lamentava una disriminazione a favore delle tv ex-Analogiche generaliste nella distribuzione dei canali in automatico: il regolamento Agcom assegnava le posizioni 1-10 ai canali generalisti ex analogici (Raiuno, Raidue, Raitre, Canale5, Italia1, Rete4, La7, Mtv e Deejay Tv), quelle dalla 10 alla 20 alle tv locali e quelle dalla 20 alla 70 agli altri canali nazionali (tra cui Cielo di SKY) non attivi nell’era analogica.

La decisione del Tar imporrà ora ad Agcom un nuovo regolamento: i canali riconosciuti come generalisti potrebbe essere collocati in posizioni contigue a quelle di Rai, Mediaset e TiMedia. Ma con tutta probabilita’ l’Agcom impugnera’ al Consiglio di Stato la sentenza.

Fonte: rielaborazione APT da E-Duesse

 <