La crisi economica e dei consumi non favorisce gli investimenti pubblicitari in Italia e Spagna, la pay Tv non riesce ancora a mostrarsi profittevole e l’annunciato intervento sui costi non sembra al momento sufficiente. E’ questo, secondo gli analisti, il quadro del gruppo Mediaset al momento attuale e in previsione futura.

Secondo la media tra dieci stime degli analisti, il 2011 dovrebbe chiudersi con ricavi per 4,248 miliardi (-1%), con un Ebit per 540 milioni (-34%) e con un utile netto per 245 milioni (-31%).

Per il 2012 gli stessi analisti si aspettano una modesta ulteriore contrazione dei ricavi (-2% rispetto alla stima media per il 2011), una nuova decisa flessione dell’Ebit (-20% a 428 milioni) e dell’utile netto (-17% a 203 milioni).

Il primo marzo l’AD Mediaset Giuliano Adreani ha preannunciato che il 2011 si chiuderà con un utile sopra i 200 milioni e con una raccolta pubblicitaria in calo di circa il 3%. L’utile 2011 era stato di 352 milioni, quello del 2005 di 600 milioni. Il trend negativo è evidente.

Fonte: rielaborazione APT da Reuters Italia

Leave a reply