Gubitosi: collaborazione tra network per competere all’estero
2 dicembre 2013

Gubitosi: collaborazione tra network per competere all’estero

L’offerta di contenuti italiani sui mercati internazionali potrebbe passare attraverso una maggiore collaborazione tra gli stessi network. La proposta è del dg Rai Luigi Gubitosi, intervenuto con Fedele Confalonieri (presidente Mediaset), Marinella Soldi (ad di Discovery Italia) e Andrea Zappia (ad di Sky Italia) al convegno “Televisioni e culture” organizzato lo scorso venerdì a Milano dalla Fondazione Paolo Grassi. Secondo Gubitosi, una sinergia tra i network potrebbe portare a una riduzione dei costi, attraverso l’utilizzo di strutture in comune per abbattere i costi, realizzando coproduzioni che possano essere competitive all’estero. Un’idea condivisa da Andrea Zappia e da Marinella Soldi, a patto di produrre in inglese o in doppio audio per ovviare al problema della lingua italiana, che rende le nostre produzioni difficilmente esportabili (esistono delle eccezioni, come “Gomorra”, che verrà trasmesso da alcune tv nordeuropee in originale con i sottotitoli). Scettico invece Fedele Confalonieri il quale ha ricordato che al momento lo scoglio maggiore è quello dei costi, sui quali tutti i player stanno intervenendo in maniera drastica: è difficile, ha spiegato, fare progetti senza risorse finanziarie.

Fonte: e-duesse