Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali ha espresso soddisfazione per i provvedimenti a favore del settore culturale contenute all’interno della legge di stabilità e approvate dal senato in data odierna.
“Le norme contenute nella legge stabilità confermano l’inversione di tendenza riguardo le risorse umane e finanziarie destinate in favore della cultura, che dopo anni vedono con questo governo un primo, significativo incremento. In particolare, le somme inutilizzate degli accantonamenti previsti a copertura delle agevolazioni fiscali in favore dell’industria cinematografica – circa 25 milioni di euro l’anno – verranno destinate al Fondo Unico per lo Spettacolo, che così conosce un importante aumento rispetto alle già consistenti integrazioni avvenute a marzo”.

Fonte: rielaborazione APT da Uffico Stampa MIBAC