Un Decreto abolisce il vecchio provvedimento che aveva introdotto in Francia il distacco della connessione internet per gli utenti colpevoli di pirateria online. Il Ministro della Cultura, Aurélie Filippetti, lo ha confermato ieri, parlando di “grande vittoria per tutti i francesi”. “In caso di condanna, il giudice non potrà più pronunciare come pena aggiuntiva il distacco della connessione”, ha detto il Ministro ai giornalisti. Secondo il nuovo decreto, pubblicato in Gazzetta Ufficiale, anche in caso di colpa grave potrà essere applicata solo una sanzione a chi è stato condannato per downloading o streaming illegale di contenuti digitali. Per il Ministro si tratta di “una misura che abbiamo sempre considerato violasse le libertà individuali”. Ovviamente, ha precisato Filippetti, questo provvedimento “non rimette in discussione la nostra volontà di proteggere i diritti dei creatori”, osservando che “la priorità resta la lotta alla pirateria commerciale”. In caso di downloading illegale, “la risposta graduale sarà profondamente modificata e l’Hadopi soppressa”, come ha indicato il Rapporto della Commissione Lescure, incaricata dal governo di trovare nuove soluzioni per finanziare l’industria culturale. Il nuovo testo sull’argomento dovrebbe essere esaminato tra fine anno e inizio del nuovo.“Bisogna continuare a difendere l’eccezione culturale nell’era digitale”, ha indicato il Ministro, aggiungendo: “Questo implica la necessità di introdurre modelli regolamentari flessibili”.

Fonte: Key4Biz<