Il cda di France Télévisions sta varando un piano di tagli al budget per riequilibrare i conti entro il 2015. Sulla tv pubblica francese pesa da una parte la riduzione dei finanziamenti statali per 200 milioni di euro, dall’altra un calo dei ricavi pubblicitari pari a 90 milioni nel 2012. Tra le misure previste, un colpo di forbice al budget destinato alla produzione di telefilm e documentari: a fronte di un investimento nel settore di 420 milioni nel 2012, quest’anno i canali potranno contare soltanto su 380 milioni. L’insieme di provvedimenti, che non dovrebbero riguardare più di tanto l’informazione, prevede anche tagli allo sport e all’intrattenimento. È inoltre confermato un piano di prepensionamenti che coinvolgerà quasi 800 dipendenti.

(fonte: e-duesse.it)

Leave a reply