Fox in Italia è pronta a tornare a scommettere su produzioni originali, pensate e tagliate per il mercato tricolore. Ad annunciarlo al Sole 24 Ore è Alessandro Militi, vicepresident marketing & sales di Fox Networks Group Italy: «Il gruppo è già impegnato da qualche tempo su produzioni su scala europea. Però abbiamo ora un committment legato a produzioni nazionali sulle quali siamo in fase di sviluppo». Se ne riparlerà nel 2018, probabilmente nella seconda metà dell’anno, per quello che in effetti è un ritorno alla serialità “locale”, dopo esperienze come quelle della serie comica “Boris”. Per la nuova stagione invece – presentata e che ha preso il via ieri – la tv della galassia Murdoch mette sul piatto «100 prime visioni. Di queste, 72 sono sui canali Fox entertainment». Fox Network Group Italy è parte di 21st Century Fox e, da bilancio, ha chiuso l’esercizio 2016 con 13,4 milioni di euro di utili su un totale di 187,8 milioni di ricavi (+12,8% sul 2015). In Italia Fox come editore si attesta attorno all’1,3% di share complessivo (+8% nei primi tre mesi dell’anno fiscale 2018 sul comparto intrattenimento e +12% su National Geographic, brand su cui in Fox si punta molto) e trasmette 10 canali satellitari pay in esclusiva Sky: Fox Sports, FOX, FoxLife, FoxCrime, Fox Comedy, Fox Animation, National Geographic Channel, Nat Geo People, Nat Geo Wild, Baby Tv. «Abbiamo anche guardato alla possibilità di canali sulla tv free, ma non abbiamo trovato soluzioni che ci convincessero». Barra puntata quindi sul pay e sull’esclusiva in piattaforma Sky che magari potrebbe anche venire “blindata” per il futuro dal takeover che 21st Century Fox sta tentando su Sky, con Murdoch vorrebbe acquisire il 61% di Sky non di sua proprietà. Questioni di là da venire. Ora per Fox c’è da battere un ferro che appare caldo innanzitutto sul fronte della raccolta pubblicitaria «in crescita annua nel periodo luglio-settembre del 4%». Con un mercato della pubblicità tv che va così e così il risultato non è da poco. «Nel target AA abbiamo il 3% di share» spiega Militi indicando anche sul web un terreno di lavoro importante per l’emittente con lo sviluppo dei portali MondoFox.it, FoxSports.it e quello del web-magazine al femminile FoxLife.it, appena lanciato. Si parla di 30 milioni di pagine viste e 6 milioni di utenti unici al mese.

Fonte: Il Sole 24 Ore