Si è tenuto a Sanremo venerdì 17 febbraio il convegno “Digital Content Forum” promosso da Confindustria Cultura Italia, la Federazione dell’Industria Culturale Italiana cui aderisce anche l’APT.

Dal convegno, incentrato sul problema attualissimo della protezione dei contenuti online, è emersa sintonia di intenti tra l’industria dei contenuti culturali e l’industria dell’Ict italiane.

Il Presidente di Confindustria Cultura Italia, Marco Polillo,  ha dichiarato: ” abbiamo avviato un percorso comune insieme a Confindustria Digitale per sviluppare il mercato legittimo dei contenuti in rete e contrastare l’illegalità diffusa sul web. Siamo pronti a fare la nostra parte per digitalizzare i nostri contenuti e agevolarne la promozione sulle reti di comunicazione elettronica”.

Sinmile la posizione di Stefano Parisi, Presidente di Confindustria Digitale, che ha sottolineato che: “L’agenda digitale è una grande opportunità per il Paese e vogliamo costruire dei modelli di business sostenibili per diffondere la creatività italiana. Ma per questo ci vogliono regole chiare e una cornice di norme efficaci per tutelare la proprietà intellettuale anche sul web. Noi non possiamo essere gli sceriffi della rete, ma siamo pronti a intervenire qualora richiesto da un’autorità giudiziaria o amministrativa”.

Ha concluso l’Onorevole Antonio Palmieri: “E’ necessaria una grande alleanza fra tutti gli attori dell’industria digitale e culturale italiana e sono lieto che oggi si sia posta la prima pietra di questa costruzione. Come PdL siamo totalmente disponibili a continuare il lavoro insieme per tradurre l’agenda digitale in realta’”.

Fonte: rielaborazione APT da Corrierecomunicazioni.it