Decreto “Valore e Cultura”, Marcucci: favorevole all’estensione del tax credit alle fiction
5 settembre 2013

Decreto “Valore e Cultura”, Marcucci: favorevole all’estensione del tax credit alle fiction

Finalmente il governo è intervenuto in modo organico ed urgente sulla cultura. Le misure previste per Pompei, per le le fondazioni lirico-sinfoniche e per i Nuovi Uffizi vanno nella giusta direzione“. Così il senatore del Pd Andrea Marcucci, presidente della Commissione cultura di Palazzo Madama ha aperto la seduta che ha avviato l’iter del decreto ‘valore e cultura’ approvato in agosto dall’esecutivo e che dovrà essere licenziato dal Senato entro la terza settimana di settembre “L’aula, d’intesa con il ministro Bray, sarà impegnata a migliorare il testo – spiega il presidente – su alcuni punti specifici“. Secondo Marcucci è possibile semplificare alcune norme, in modo particolare, “sulle piccole donazioni, sulla possibilità per i locali con massimo 200 sedute di poter organizzare musica dal vivo con una semplice autocertificazione, sull’abolizione del patentino per i proiezionisti delle sale cinematografiche, sull’estensione del tax credit alle fiction e sulla esclusione dei teatri stabili e delle istituzioni culturali dai tagli della spending review“.

Fonte: Agenzia Parlamentare