La Commissione Ue, nell’ambito del nuovo programma “Europa creativa“, ha annunciato un aumento del sostegno a cinema, TV, cultura, musica, arti dello spettacolo, patrimonio culturale e ambiti correlati.

Il bilancio proposto è di 1,8 miliardi di euro per il periodo 2014-2020. Di questi, a sostegno del settore cinematografico e audiovisivo verranno stanziati più di 900 milioni di euro (ambito coperto dall’attuale Programma MEDIA).

Androulla Vassiliou, Commissario Ue per l’istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù, ha dichiarato: “Questo investimento aiuterà decine di migliaia di operatori dei settori culturali e audiovisivi a cogliere appieno i vantaggi del mercato unico e a raggiungere nuove categorie di pubblico in Europa e fuori di essa; senza questo sostegno, per loro sarebbe difficile o impossibile penetrare in nuovi mercati. ‘Europa creativa’ promuove inoltre la diversità culturale e linguistica oltre a contribuire agli obiettivi della strategia Europa 2020 per l’occupazione e la crescita sostenibile”.

Complessivamente il bilancio proposto, se approvato dal Consiglio e dal Parlamento, rappresenterà un aumento del 37% rispetto agli attuali livelli di spesa.

Fonte: rielaborazione APT da Key4biz.it

Leave a reply