Non solo la consultazione pubblica, tutt’ora in atto,  ma anche un forum di discussione tra gli addetti ai lavori e la raccolta di commenti e osservazioni sul web anche da parte dei singoli utenti.
Questi gli strumenti che l’Agcom ha messo a disposizione del “popolo della rete” per partecipare alla discussione sul  nuovo schema di regolamento in materia di copyright (delibera 398/11/CONS).
In considerazione del grande interesse scaturito dalla predisposizione dello schema di regolamento, l’Agcom – si legge in una nota dell’Autorità – ha deciso di aprire, oltre ai tradizionali canali della consultazione pubblica (secondo le indicazioni dell’allegato B della delibera 398/11/CONS), un forum di discussione tra gli addetti ai lavori (http://www.agcom.it/Default.aspx?message=contenuto&DCId=581), nonché di raccogliere commenti e osservazioni anche tramite social network, come Facebook e Twitter.
La newsletter (http://www.agcom.it/default.aspx?DocID=6877), oltre a un’illustrazione tecnica dello schema di regolamento, contiene i contributi di: Juan Carlos De Martin, condirettore Nexa Center, Politecnico di Torino; Enzo Mazza, presidente Fimi (Federazione Industria Musicale Italiana); Fulvio Sarzana di Sant’Ippolito, studio Legale Sarzana & Associati; Vincenzo Zeno-Zencovich, professore di Diritto Comparato, Università Roma Tre.

Fonte: rielaborazione APT da ANSA