Oltre alla nomina di Antonio Di Bella alla direzione di Rainews, durante la riunione di ieri del CdA RAI, sono stati affrontati anche i temi legati alle fiction e alle modifiche statutarie correlate all’entrata in vigore della legge di riforma della governance Rai.

Secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, la riunione si è aperta con l’intervento del direttore di Rai Fiction, Eleonora Andreatta, che ha illustrato le linee editoriali della fiction per le prossime stagioni. “I risultati eccellenti della fiction Rai, che dall’inizio dell’anno ha occupato con successo 18 prime serate su Rai, viste in media da più di 6 milioni di spettatori con uno share del 22,8%, rendono possibile una accelerazione verso l’innovazione, anche con elementi di discontinuità”. Un’attenzione speciale verrà posta all’offerta per i ragazzi e le giovani famiglie, utilizzando differenti modelli produttivi e aprendo nuovi spazi su altre reti puntando sulla contemporaneità, sul linguaggio della grande narrazione e delle serie internazionali, sulle coproduzioni con l’estero. Esaminata e approvata la produzione di alcuni sequel di successo che rafforzano il marchio Rai. Torneranno dunque su Rai1 titoli come Che Dio Ci Aiuti, E’ Arrivata la Felicità, Un Passo dal Cielo e Tutto può succedere. Approvata anche la prosecuzione di Un Posto al Sole su Rai3, la fiction Rai più longeva.

Il Consiglio ha, infine, approvato due delibere che recepiscono le modifiche statutarie correlate all’entrata in vigore della legge di riforma della governance Rai: a partire da oggi diventano dunque operative le nuove deleghe attribuite al direttore generale. Rimane confermata la collocazione organizzativa della Direzione Internal Auditing alle dirette dipendenze del Presidente in coerenza con le prerogative connesse alle attività di controllo interno. Nel corso del pomeriggio si era precedentemente svolta l’assemblea degli azionisti Rai che aveva approvato le modifiche dello statuto.

Fonte: Primaonline