Ridurre da nove a cinque il numero dei consiglieri. Sarebbe questa l’ipotesi di mini-riforma della Governance Rai proposta dal Governo ai partiti, durante il vertice di ieri notte e che dovrebbe mediare fra le posizioni opposte di PD e PDL.

Per questa operazione serve comunque una legge che abolisca un pezzo della Gasparri e quindi tempi allungati. inoltre la soluzione a cinque, con il Presidente eletto dai due terzi della Vigilanza presenta alcune problematiche: il voto del Presidente diverrebbe molto più decisivo nel risolvere i voti in parità e sembra difficile trovare posto per un consigliere nominato direttamente dal Tesoro, che ridurrebbe a 3 il numero dei consiglieri eletti dai “partiti”.

Ad ogni modo essendo prossima lascadenza l’attuale CDA (il 28 marzo), è probabile che per ora si vada verso una prorogatio dell’attuale vertice.

Fonte rielaborazione APT da Sole24ore

Leave a reply