Sverige Television, l’azienda televisiva pubblica svedese, sta estendendo l’obbligo di pagamento del canone anche ai possessori di smartphone e tablet. In Svezia il canone ammonta a 173 corone al mese, ossia 20,50 euro, che corrispondono a 246 euro l’anno, più del doppio del canone italiano. La decisione, presa sull’onda della concorrenza dei servizi web based come Netflix e Hbo di Time Warner, per il momento non riguarderà un grande numero di utenti poiché, come ha dichiarato un esponente della la società che si occupa della raccolta del canone, sono veramente poche le famiglie non possiedono il televisore e che usano soltanto smartphone o altri dispositivi connessi al web per usufruire dei servizi radiotelevisivi. Resta il fatto che, grazie a una modifica legislativa del 2007, in Svezia il televisore non è definito come dispositivo privilegiato per la ricezione del servizio.

(fonte: key4biz.it)