Secondo il Codacons la stragrande maggioranza delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi dell’Emilia-Romagna non paga il canone Rai.

Dagli studi condotti pare che il 96% di alberghi, residence, campeggi e strutture turistiche e ricettive in generale, non paga il “canone speciale”, che a seconda delle categorie varia da 198,11 a 6.603,22 euro. Tra chi non versa la tassa – osserva il Codacons in una nota – rientrano anche bar, ristoranti, negozi, ospedali, case di cura, uffici, navi di lusso, circoli, associazioni, sedi di partiti politici, studi professionali, mense aziendali, scuole e persino istituti religiosi.

A sconcertare è il fatto che si parla anche di numerose strutture pubbliche: il presidente dell’associazione, Carlo Rienzi osserva che “l’accertamento ad opera dell’Agenzia delle Entrate potrebbe essere eseguito con facilità recandosi direttamente in loco. Si preferisce invece assillare i singoli cittadini che magari la tv non la vedono, lasciando impunite tutte le altre categorie pur soggette al pagamento del canone. Per tale motivo – conclude – abbiamo presentato un esposto alle Procure della regione e alla Corte dei Conti per accertare se nell’omissione di percezione dei canoni.”

Fonte: rielaborazione APT da Repubblica.it