Con la pubblicazione sulla « Gazzetta Ufficiale» n. 129 di ieri del decreto del ministero dello Sviluppo economico n. 94 del 13 maggio si chiude definitivamente l’iter normativo del nuovo canone Rai, iniziato con la legge di Stabilità 2016. Per la verità, il decreto – che entra in vigore oggi – era già stato in gran parte attuato, anche prima della pubblicazione che è successiva a molti termini indicati nel decreto stesso (si veda «Il Sole 24 Ore» del 26 maggio). Come previsto dal provvedimento, il primo addebito nella bolletta elettrica scatterà con le fatture successive al 1° luglio e riguarderà tutte le rate scadute dell’anno in cor- so, ossia sette. Dal prossimo anno, invece, il pagamento sarà diluito in dieci rate mensili da 10 euro l’una, da gennaio a ottobre (per un totale di 100 euro a famiglia). Per rendere possibile l’addebito del canone nelle bollette elettriche è previsto uno scambio di informazioni tra l’agenzia delle Entrate e l’Aquirente unico che permet- te di individuare i contribuenti esentati e quelli che invece devono versare il canone. Le società elettriche che incasseranno la tassa dovranno poi riversarla alle Entrate entro il giorno 20 del mese successivo. Nel caso in cui venga addebitato in canone a famiglie che hanno presentato la dichiarazione di non detenzione o di sussistenza di altra utenza elettrica,è possibile presentare una richiesta di rimborso: le modalità per presentare questa istanza saranno contenute in un provvedimento delle Entrate che verrà emanato entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto del ministero (quindi entro il3 agosto). Le richieste di rimborso saranno esaminate dallo sportello Sat dell’ufficio territoriale di Torino delle Entrate, e successivamente (entro 60 giorni) trasferite all’Aquirente unico, che avrà cinque giorni lavorativi per trasmettere alle imprese elettriche i dati relativi ai contribuenti da rimborsare e all’importo. Le società che forniscono elettricità accrediteranno la somma sulla prima bolletta utile. Per l’attuazione di questo complesso meccanismo del canone Rai in bolletta le società elettriche percepiranno dall’Agenzia 14 milioni per il 2016 e 14 per il 2017.

Fonte: Il Sole 24 Ore