Canone: Rai conferma il ricorso al Tar
19 febbraio 2014

Canone: Rai conferma il ricorso al Tar

Viale Mazzini ricorrerà al Tar del Lazio contro la decisione del ministero dello Sviluppo economico di non aumentare il canone 2014, recuperando l’inflazione programmata (l’importo per quest’anno è infatti lo stesso del 2013, e cioè 113,5 euro). Il consiglio di amministrazione ha, infatti, dato via libera alla causa ieri pomeriggio: l’Ufficio legale del servizio pubblico ha definito “doveroso” il ricorso per tutelare gli interessi dell’azienda. I legali Rai contestano inoltre le motivazione del MiSe in quanto non conformi alle norme in materia, inserite nel Testo unico sulla radiotelevisione. La legge, spiega l’Ufficio legale, obbliga il ritocco della tassa non solo per il recupero dell’inflazione programmata, ma anche per assicurare al servizio pubblico le risorse necessarie allo sviluppo tecnologico.

Fonte: e-duesse