Secondo il numero uno di Telecom Franco Bernabè “la dismissione annunciata di Telecom Italia Media “rientra nella logica degli obiettivi di contenimento del debito” legato “all’esigenza di non precludersi le opportunita’ di crescita legate ai mercati dell’America Latina e ai servizi abilitati dalle nuove reti”, ambiti in cui l’azienda punterà in futuro.
Bernabe’ ha così aperto l’assemblea dei soci Telecom che si sta tenendo a Rozzano (Milano), sottolineando che “le attivita’ di T.I.Media comprendono un’importante infrastruttura di broadcasting e canali televisivi di qualita’ e di crescente successo, come testimoniano i risultati conseguiti da La7?.
“Con questa cessione”, ha sottolineato il Presidente di telecom “proseguiremo nel nostro percorso di cessione delle attivita’ non strategiche, finalizzato a fornire un contributo agli investimenti del gruppo nella aree di business di maggiore interesse.”

In un intervista al Financial Time Bernabè ha inoltre aggiunto, “Telecom Italia media ha un valore importante. Abbiamo aspettato fino a ora per avere migliori condizioni di vendita. Oggi ritengo che vi sia interesse e che possa essere venduta a un prezzo buono”.

Fonte: rielaborazione APT da MF-DJ