Canale Italia srl, Telecom Italia Media Broadcasting srl, Elettronica Industriale spa (gruppo Mediaset), Sky Italia Network Service srl, Prima Tv spa (che fa capo a Tarak Ben Ammar), Europa Way srl (di Francesco Di Stefano, editore di Europa 7), 3lettronica Industriale spa (gruppo 3 Italia), Rai, Tivuitalia spa e Dbox srl (cui fa capo, secondo “Il Sole 24 ore”, Einstein Multimedia): sono questi i 10 soggetti che hanno presentato le 17 domande di partecipazione al cosidetto beauty contest per ottenerele frequenze relative a sei multiplex digitali. Asssenti operatori europei o internazionali.

I soggetti ammessi alla procedura di assegnazione verranno resi noti dopo la disamina della Commissione di valutazione.

Fonte: rielaborazione APT da E-Duesse