Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato ieri con 36 voti a favore, 5 contrari e 3 astenuti la proposta di legge 135, concernente “Interventi regionali per il cinema e l’audiovisivo”.

La legge prevede l’istituzione del Fondo Regionale previsto in assestamento di bilancio per ciascuna annualità 2012, 2013 e 2014 di 15 milioni di euro, come da emendamento Giunta all’art. 28, al fine di sostenere attività di produzione, distribuzione, esportazione, promozione, esercizio cinematografico, conservazione, studio e diffusione delle immagini.

“Con l’approvazione di questa legge – ha commentato il presidente  del Consiglio regionale Abbruzzese – siamo riusciti a superare la frammentazione degli interventi fatti negli anni passati mettendo ordine alle importanti attività di sostegno e supporto al settore del cinema e dell’audiovisivo. Il tutto è stato fatto con la consapevolezza che l’intero comparto risulta essere di notevole importanza per la crescita e la competitività del nostro territorio, dal momento che gran parte della produzione cinematografica ed audiovisiva nazionale ha sede proprio nel Lazio. Con questa legge – ha spiegato Abbruzzese – siamo riusciti a mettere in campo forme di incentivazione per la produzione e distribuzione cinematografica e audiovisiva e la fornitura di servizi di assistenza tecnico-amministrativa e consulenza, anche fiscale, a tutti gli operatori del comparto. A dimostrazione della grande attenzione che il governo regionale ha avuto nei confronti del settore, è stato istituito anche un fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo, pari a 45 milioni di euro per le annualità 2012 2013 e 2014, che potrà rappresentare lo strumento utile ad assicurare la realizzazione degli interventi.”

“Con l’approvazione della nuova Legge per il Cinema e l’Audiovisivo il Lazio si candida a diventare un modello di riferimento per le altre Regioni d’Italia nel sostegno al comparto cinematografico e audiovisivo, per il metodo di lavoro, gli elementi innovativi e, inoltre, la dotazione finanziaria” queste le parole del governatore regionale, Renata Polverini “Con l’istituzione del primo Film Fund per il Lazio, con la più alta dotazione finanziaria in Italia, 45 milioni di euro per il triennio 2012-2014, la Regione – conclude Polverini – assicura infine anche le risorse necessarie a sostenere e valorizzare la produzione sul nostro territorio e, allo stesso tempo, la promozione di tutto il Lazio”.

Fonte: rielaborazione APT da ilVelino