Va in onda stasera e domani  alle 21:10 su Raiuno, “La vita che corre”, la fiction d’attualità che affronta il vivo problema delle stragi del sabato sera.
La miniserie, racconterà le vite post-trauma su un gruppo di giovani protagonisti vittime di un terribile incidente stradale, di quelli che ogni sabato sera affollano lo spazio di cronaca nera dei telegiornali.
Protagoniste sono tre ragazze, Valentina (Valentina Imperatori), Anna (Lorena Cacciatore) e Claudia (Desiree Noferini) che in un sabato sera qualunque conoscono in discoteca i fratelli Luca (Flavio Parenti) ed Andrea (Alessandro Sanguigni).
L’amicizia fra i giovani, appena nata, viene subito sconvolta, quella sera stessa, da un gravissimo incidente nel quale Andrea muore sul colpo, Claudia entra in coma e Valentina viene ferita al volto. Solo Luca ed Anna ne escono illesi, ma con un trauma che li accompagnerà a lungo.
Un tema scottante e mai raccontato prima dalla fiction italiana.
“Tempo fa, quando eravamo noi ragazzi” dice il regista Fabrizio Costa “ogni tanto ci ubriacavamo per prendere coraggio e dichiararci alle ragazze, ma ora siamo diventati alcolisti sistematici. E anche le ragazze ora si ‘fanno’ di alcool per poter essere più forti e spregiudicate. È un gioco da adolescenti certo, ma si paga spesso con un prezzo sproporzionato. (…) Abbiamo raccontato cose vere in modo vero. Abbiamo raccontato un’Italia che esiste, che è nuova: anni fa non ce la aspettavamo ma ora c’è.”

Alla sceneggiatura della fiction troviamo Mara Perbellini, Luisa Cotta Ramosino e Viola Rispoli, alla regia Fabrizio Costa. Produce l’Associta APT DAP Italy.

Fonte: rielaborazione APT da tvblog.it