«Quando il produttore Angelo Barbagallo mi ha presentato il progetto del film-tv su Lucia Annibali, non ho avuto dubbi perché trasmette un messaggio positivo di rinascita. Racconta una donna che riesce a dire no a una relazione sbagliata, portando con dignità e coraggio i segni di quello che ha subito, fino a conquistare un’identità più consapevole». Tinny Andreatta, da direttore della fiction Rai e da donna, cercava da tempo «la storia giusta»: «Il servizio pubblico ha la responsabilità di occuparsi di femminicidio e violenza, anche entrando nelle case col potere delle emozioni. Deve raccontare la donna fuori da vecchi e nuovi stereotipi».

Fonte: Corriere della sera