Laurentina Guidotti nasce a Roma, figlia del  giornalista Mario Guidotti e della cantante Elena Calivà. Diplomatasi al Liceo Classico, si iscrive poi all’università la Sapienza, dove si laurea in storia della Letteratura italiana. Contemporaneamente vince la borsa di studio al Centro Sperimentale di Cinematografia per il corso di recitazione 1983- 86 che frequenta con i maestri Peppe DeSantis , Lina Wertmuller, Ingrid Thulin. Giovanissima è attrice in molti film, come “Ginger e Fred” di Federico Fellini, “Amici miei atto terzo” di Nanni Loy,  film con Nino D’Angelo, “Demoni” di Lamberto Bava., e protagonista di una lunga serie televisiva Versilia 66 per Rai Uno.

Comincia ad occuparsi di produzione con il film i “Tarassachi” che produce per la Nuovo film e con il quale è invitata al Festival di Venezia . Dopo due anni di studi e lavoro a New York e a Los Angeles nel 1991 torna in Italia e prosegue la sua nuova carriera di produttrice fondando la ITERFILM SRL una compagnia indipendente di cui è ancora amministratrice. Realizza così cortometraggi , spot pubblicitari, videoclip, documentari e lungometraggi. Tra i suoi palmares ci sono due David di Donatello, un Nastro d’Argento, il Prix du Jury a Montreal e il Prix du Publique al Festival di Annecy, la partecipazione al Festival di Cannes, al Sundance Film. festival, al Festival di Venezia