Avvio della ripartizione del compenso di copia privata

per gli anni 2012- 2013- 2014 e 2015

L’APT ha avviato la ripartizione dei compensi per copia privata, di cui agli articoli 71-sexties e seguenti della legge 22 aprile 1941, n. 633, versati da SIAE e di competenza degli anni 2012, 2013, 2014 e 2015.

La ripartizione dei compensi avverrà in applicazione dei parametri riportati nel “Collegato Tecnico” di cui all’allegato A del “Regolamento di ripartizione dei diritti di copia privata video”, approvato dall’Assemblea dell’APT con delibera del 3 ottobre 2017.

Per l’elenco delle opere audiovisive ammesse al compenso di copia privata ed individuate sulla base dei predetti parametri, si possono confrontare i documenti qui di seguito pubblicati.

Gli aventi diritti al compenso per copia privata ovvero i produttori originari delle opere audiovisive indicate nell’elenco suddetto – e i loro eventuali aventi causa – nonché le organizzazioni di gestione dei diritti o i mandatari ai quali gli aventi diritto abbiano conferito apposito mandato, devono presentare specifica istanza all’APT al fine di ricevere la liquidazione del predetto compenso.

L’istanza potrà essere inviata a mezzo raccomanda A/R (all’indirizzo: Via del Gesù, 62 00186 Roma) o tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo apt@pec.it e dovrà essere corredata della documentazione indicata all’articolo 3.3 del “Regolamento di ripartizione dei diritti di copia privata Video”.

Precisiamo sin d’ora che l’APT, sulla base delle informazioni in suo possesso e, all’esito di ogni eventuale opportuna verifica e controllo, una volta individuato l’avente diritto al compenso per copia privata relativo alle opere audiovisive in oggetto, provvederà a contattarlo direttamente e a comunicargli gli importi risultanti dalla ripartizione relativi alle opere audiovisive di cui risulta titolare.

Elenco Anno 2012

Elenco Anno 2013

Elenco Anno 2014

Elenco Anno 2015_Parte I

Elenco Anno 2015_Parte II