AVVIATA LA RIPARTIZIONE DEI PROVENTI DA COPIA PRIVATA PER GLI ANNI 2010 E 2011

GENERI: FICTION, INTRATTENIMENTO LEGGERO, DOCUMENTARI e CARTONI ANIMATI

L’APT, in qualità di Associazione di categoria maggiormente rappresentativa, ha incassato dalla SIAE i proventi derivanti da copia privata relativi agli anni 2010 e 2011. APT ha quindi approntato il database per procedere alla ripartizione agli aventi diritto.

Poiché la SIAE è, però, in attesa del giudizio del Consiglio di Stato sulle cause presentate da Acer, Dell, HP, ecc., avverso alle novità introdotte dal Decreto Bondi e ha un contenzioso tuttora aperto con ASMI, l’incasso di detti compensi è stato subordinato a una manleva in favore della SIAE, che l’APT ha sottoscritto. Possiamo, quindi, procedere alle ripartizioni delle spettanze solo dietro presentazione di una fideiussione a garanzia.

L’APT resta a Vostra disposizione.

COPIA PRIVATA DOCUMENTARI E CARTONI ANIMATI: IN SCADENZA I TERMINI PER L’ANNO 2000

Scadrà il 31 maggio 2014 il termine decennale di prescrizione ordinaria per richiedere i compensi a valere sulla “Copia Privata” (ai sensi della Legge 5/2/1992 N. 93 e sue successive integrazioni e modificazioni) per tutti gli aventi diritto delle macroaree documentari e cartoni animati relativamente alle trasmissioni dell’anno 2000.

Le imprese che ritengano di essere produttori originari di documentari e cartoni animati  trasmessi nel corso dell’anno 2000 da una delle 6 reti generaliste (Rai1, Rai2, Rai3, Rete4, Canale5 e Italia1) potranno fare richiesta dei relativi compensi seguendo le procedure descritte nell’area “copia privata” del sito www.apt.it

Per ulteriori informazioni o chiarimenti sarà altresì possibile contattare gli uffici APT al numero 06 3700265 o alla email apt@apt.it

AVVIATA LA RIPARTIZIONE DELLA MACROAREA VARIETA’ E INTRATTENIMENTO PER GLI ANNI DAL 2000 AL 2004

L’APT ha dato il via alle ripartizioni delle opere appartenenti al genere “intrattenimento” effettivamente videotrasmesse dalle reti Rai e Mediaset negli anni 2000, 2001, 2002, 2003, 2004. Le produzioni di intrattenimento sono quelle che offrono al telespettatore programmi basati su:

• esibizioni di artisti affermati e/o nuovi talenti in sketch comici, canto, ballo;

• regole atte a disciplinare rapporti interrelazionali o capacità personali basate sulla realtà;

• meccanismi di gioco, selettivi e non, finalizzati alla vincita di un premio;

• consigli di ordine didattico/didascalico, contestualizzati con una messa in scena spettacolare.

COS’È LA COPIA PRIVATA?

La “copia privata”, ovvero la “riproduzione privata per uso personale e senza scopo di lucro” di opere dell’ingegno, è permessa in Italia – come nella maggioranza dei paesi europei – solo a fronte di una royalty imposta su memorie e supporti vergini fonografici e audiovisivi, che ha lo scopo di compensare del mancato acquisto la filiera dell’industria culturale. Tale royalty viene incassata dalla SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori) la quale ha l’obbligo di ripartirla agli aventi diritto (produttori, autori, editori, interpreti ed esecutori), sia direttamente, sia avvalendosi delle Associazioni di categoria maggiormente rappresentative. Le attività di ripartizione dell’APT sono regolamentate dalla Delibera APT approvata dal Consiglio Direttivo dell’Associazione.