News

La Corte di giustizia Ue dà torto a Mediaset

La Corte di giustizia Ue non ha dato ragione al ricorso presentato da Mediaset in riferimento ai contributi per l’acquisto di decoder Dtt nel 2004-2005, che la Commissione Ue, nel 2007, aveva giudicato al pari di aiuti di Stato, e quindi incompatibili con il mercato comunitario e da rimborsare ai rispettivi Paesi. Mediaset aveva deciso di ricorrere dapprima in tribunale e infine di impugnare la sentenza davanti alla Corte di giustizia Ue. Fonte: rielaborazione APT da...

Read More

Calabrò spiega al senato l’iter del regolamento sul copyright

Nuova audizione in Senato per il presidente Agcom , Corrado Calabrò, sul tema del regolamento dell’autorità per la difesa del copyright su internet. “La nostra proposta – ha spiegato Calabrò alla Commissione Trasporti e Comunicazioni – ha una base giuridica solida e fondata. Tuttavia abbiamo adottato uno schema iper-garantista e blando, proprio perché c’é un tale intreccio di diritti e libertà. Volevamo eliminare ogni minimo dubbio sull’essere gli ’sceriffi del web’”. L’atteggiamento dell’Autorità è quanto più aperto alle sollecitazioni, con una nuova “consultazione pubblica aperta fino al 15 settembre”. Inoltre, racconta, “il consiglio ha deciso venerdì di notificare il nostro schema alla Commissione Europea, che ha 90 giorni dalla notifica per farci pervenire le sue osservazioni. Vogliamo che il testo non sia nemmeno un centimetro oltre l’orizzonte comunitario. Non riteniamo che lo sia, ma vogliamo il vaglio della Commissione”. Calabrò ha anche aggiunto che “un testo definitivo non sarà pronto prima di novembre. Fonte: rielaborazione APT da...

Read More

Scaduto oggi il termine per l’iscrizione al beauty contes

Oggi alle 12 è scaduto il termine per la presentazione delle domande di ammissione all’asta per le frequenze digitali – il cosiddetto beauty contest – dalla quale il Governo si aspetta un introito di 2,4 miliardi di euro, che potrebbero salire a 3,1 se tutte le frequenze in palio dovessero essere vendute. Entro pochi giorni saranno comunicati i soggetti che sono stati ammessi, dopodiché i partecipanti avranno tempo tutto il mese di agosto per mettere a punto le offerte, che potranno essere anche solo per alcune frazioni messe a gara: se il quantitativo messo in palio verrà superato dalle offerte partirà la fase di asta vera e propria con i rilanci. Le frequenze saranno assegnate entro la fine di settembre, in contemporanea con il versamento degli importi, e rese disponibili dal gennaio del 2013. Fonte: rielaborazione APT da...

Read More

Asta per il digitale: rischio di blackout televisivo

Pare che l’assegnazione delle frequenze televisive agli operatori tlc per i servizi di banda larga mobile possa causare dei notevoli inconvenienti tecnici. A denunciare il problema è MF-Milano Finanza che ha spiegato che sulla televisione italiana incombe il rischio oscuramento. Alcune zone d’Italia, scrive MF, potrebbero finire al buio se non verranno posti rimedi al pacchetto di frequenze che verrà messo all’asta nelle prossime settimane e che dovrebbe far incassare al governo oltre 2,4 miliardi di euro. Questo rischio si spiega con un fenomeno tecnico definito “accecamento”, che esemplifica al meglio quello che può accadere quando c’è sovrapposizione di frequenze di alta qualità su un territorio come quello italiano. Il blackout televisivo e l’oscuramento di alcuni canali tv potrebbe, infatti, realisticamente verificarsi, nel caso che non venga sistemato in tempo il dividendo dello spettro, perché  andrebbero a sovrapporsi numerose frequenze di alta qualità. Le interferenze tra i canali potrebbero giungere dalle frequenze assegnate alla telefonia mobile più vicine a quelle televisive. I problemi maggiori potrebbero accusarli proprio Mediaset e Rai, che prevedibilmente otterranno a seguito dell’asta le frequenze più a rischio. Fonte: rielaborazione APT da...

Read More

Mario De Scalzi nuovo vicedirettore del TG5

Da domani Mario De Scalzi, già vicedirettore del Tg2, sarà il nuovo vicedirettore del Tg5. “Professionista di grande esperienza – si legge in una nota di Mediaset -, tanto da ricoprire per due volte, e con brillanti risultati, l’incarico di direttore ad interim della testata Rai, De Scalzi andrà a rafforzare la prima linea del telegiornale della rete ammiraglia Mediaset insieme ad Andrea Pucci, Enrico Rondoni, Andrea Pamparana, Toni Capuozzo e Cesara Buonamici”. Fonte: rielaborazione APT da...

Read More