News

Audiovisivo, ora l’Italia fa sistema

Rappresentanti della politica – come Micaela Montevecchi (M5S), Anna Ascani e Flavia Piccoli Nardelli (PD) e Maurizio Gasparri (FI), già ministro delle Telecomunicazioni – hanno partecipato a un incontro organizzato dall’Anica all’Hotel Parco dei Principi di Roma. Un grande tavolo di confronto, seppure informale, tra i vari soggetti della filiera del cinema e dell’audiovisivo, fortemente voluto dal presidente dell’Anica Francesco Rutelli per fare il punto sulle trasformazioni globali in corso e le nuove prospettive della creatività italiana, anche alla luce della Legge 220 /2016 e del cambio di governo. Un centinaio di decision maker si sono confrontati nel quadro di due sessioni, introdotte rispettivamente da Stefano Stefanini (ambasciatore e consulente independent film & tv alliance a Bruxelles) e Andrea Castellari (evp e ad Viacom Italia, Medio Oriente e Turchia) e da Daniele Luchetti e Marta Donzelli. Al confronto hanno preso parte produttori, distributori, esercenti, rappresentanti delle associazioni di categoria (Anac, Doc/It, Anem, Produttori e Distributori Anica, Anec, UNEFA, Italian Film Commissions, Centoautori), dei sindacati, dell’ufficio del Garante delle Comunicazioni e del Garante della Concorrenza e del Mercato, il presidente e ad di Istituto Luce Cinecittà Roberto Cicutto, il dg cinema del MiBACT Nicola Borrelli, la presidente della Fondazione David di Donatello Piera Detassis, il presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia Felice Laudadio, Il direttore della Cineteca di Bologna Gianluca Farinelli, il vice presidente Public Affairs TIM Francesco Russo. Strategici i temi...

Read More

Abbonamenti in streaming portabili in tutta la Ue

Dopo l’abbattimento del roaming per le chiamate, nel mercato unico del digitale cade un’altra barriera: dalla domenica di Pasqua, chi è in viaggio in un Paese europeo diverso dal suo potrà guardarsi le partite di calcio o le serie tv preferite come se stesse a casa sua. Grazie ad un regolamento Ue infatti, gli abbonamenti ai servizi che offrono streaming di contenuti (come SkyGo, Amazon e Netflix diventano portabili ovunque in Europa. Finora, gli italiani in trasferta all’estero per svago o per lavoro, aprendo la pagina del proprio account di Sky Go vedevano comparire un messaggio scoraggiante che li informava della realtà: il contenuto non è disponibile fuori dall’Italia. Una situazione paradossale e ingiusta secondo la Commissione europea, visto che gli abbonamenti sono regolarmente pagati. Per gli utenti di Netflix la situazione è leggermente differente: il servizio offre cataloghi diversi a seconda dei Paesi, ma non oscura tout court l’abbonamento quando si varcano i confini nazionali. In ogni caso, tutte queste distinzioni spariranno a partire da domenica. Fonte: Il...

Read More

Copia Privata: una conferma da parte del Mibact

Nella prima seduta della Camera dei Deputati della XVIII legislatura, il 23 marzo 2018, sono state pubblicate le risposte del Governo agli atti presentati alla vigilia della conclusione della XVII legislatura. APT esprime il proprio apprezzamento per l’esaustiva risposta che il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, attraverso il Sottosegretario Antimo Cesaro, dà all’interrogazione 4-18876 presentata dall’On. Minnucci il 20 dicembre 2017. In particolare i temi di rilievo espressi dal Ministero sono i seguenti: – Che il diritto alla copia privata non è assimilabile al diritto d’autore o ai diritti connessi, questi ultimi regolati dal d. lgs. 35 del 2017. – Che, pertanto, le associazioni maggiormente rappresentative, che ripartiscono i compensi da copia privata agli aventi diritto  – per questa loro qualità e per il ruolo di garanzia nei confronti dell’intero settore, rispetto a puri operatori di mercato – non sono in nessun modo assimilabili agli organismi di intermediazione finanziaria soggetti a specifici obblighi organizzativi. Il Governo ha pertanto riconfermato la piena legittimità e correttezza dell’operato di APT, in qualità di associazione maggiormente rappresentativa del settore audiovisivo, nonché la qualità del servizio che offre a tutti i titolari dei diritti, sia associati che non associati. Potete leggere qui l’Interrogazione Parlamentare e la risposta del...

Read More

Cinema e audiovisivo: ecco i fondi regionali per 520mila euro

L’Emilia Romagna offrirà contributi per 520 mila euro a favore di progetti, festival e rassegne sul cinema e l’audiovisivo. “La regione continua a investire sullo sviluppo del settore, promuovendo la creatività.” commenta l’assessore alla Cultura Massimo Mezzetti. Fonte: il Resto del...

Read More

Luca Milano guida il Kids Media experts group di Ebu

Luca Milano, direttore di Rai Ragazzi, sale al vertice di Kids Media experts group, il gruppo – in seno a Ebu (Associazione delle tv pubbliche europee) che lavora per favorire il confronto e la cooperazione nell’offerta per bambini e ragazzi tra le realtà pubbliche europee. Insieme a Milano, nominato presidente, sono stati inoltre eletti anche i nuovi vicepresidenti del gruppo: Vanessa Amberleigh di Bbc e Yago Fandino di Tve. «Il nuovo incarico è anche un riconoscimento alla Rai per i suoi canali Rai Yoyo e Gulp e per il suo impegno per la produzione di opere italiane ed europee di qualità rivolte all’infanzia», ha dichiarato Milano in una nota. Fonte:...

Read More