News

Prima intervista Gloria Giorgianni, ad e founder di Anele

“I produttori dovrebbero avere più coraggio, non pensare solo al profitto ma svolgere il compito che ebbero i grandi editori e diffondere cultura, perché gli autori di film, fiction e documentati stanno sostituendo il ruolo che fu degli intellettuali vent’anni fa. Non mi pare sia così nel panorama italiano”. Lei, Gloria Giorgianni, ci sta provando con Anele, società di produzione cui ha impresso un quid documentaristico ma anche storico e letterario, nel segno della tradizione della sua famiglia, gli editori Sellerio. Scelta non facile e l’ammonimento della zia se lo ricorda bene: “Elvira, la mia grandissima zia, mi diceva...

Read More

Beijing International Film Festival: oggi la scadenza per le candidature!

Il Beijing International  Film Festival ha aperto le selezioni per la scelta dei film che parteciperanno all’8^ edizione che si terrà a Pechino dal 15 al 22 aprile 2018. ANICA coordina la raccolta delle candidature di film italiani di recente produzione per la partecipazione nelle varie sezioni del Festival. Le sezioni sono: BJIFF Competition BJIFF Forward Future Section BJIFF Documentary Section BJIFF Out of Competition “Panorama” Ad eccezione della sezione Panorama, per la quale i film possono essere stati distribuiti dopo il 1 gennaio 2016, le altre sezioni prendono in considerazione solo prodotti usciti in sala dopo il 01 gennaio 2017 o inediti. Per la scelta dei film in concorso, avranno priorità le anteprime internazionali o i film che non hanno partecipato ad altri festival.  Le durate minime dei film per categoria sono: – durata feature films minimo 70 minuti;   – durata animation films minimo 60 minuti; – durata documentary films minimo 60 minuti. Non sono previsti costi per l’iscrizione, ma i film che saranno selezionati dovranno essere successivamente spediti con un  DCP,  la lista dialoghi e i sottotitoli in inglese, per poter procedere alla realizzazione dei sottotitoli in cinese, a carico del Festival. Vi invitiamo a trasmettere entro mercoledì 31 gennaio 2018 la candidatura del vostro film, compilando la scheda allegata in tutte le sue parti (le schede incomplete non verranno prese in considerazione dagli organizzatori), incluso...

Read More

Lucisano: “Così cambia il mercato”. Film e tv, la nuova catena dei valore.

E’ un momento molto positivo per chi produce contenuti, a patto di saper intercettare al meglio certi trend che si stanno affermando a livello internazionale. C’è un intero sistema che si sta muovendo: i privati ma anche il pubblico, con la legge Franceschini su cui diamo un giudizio molto positivo, che ha aumentato i fondi, cambiato i meccanismi per distribuirli premiano di più la qualità dei progetti e il loro valore anche sui mercati internazionali e favorendo il reinvestimento e attirando anche nuovi investitori. Ma anche la domanda sta cambiando. Un intero settore sta quindi ridisegnando la catena del valore e questo attira anche l’attenzione di quanti sono sempre in cerca di nuove occasioni di investimento». Federica Lucisano, ad di Lgm, Lucisano Media Group tira i conti di un anno chiuso con significative novità, con i conti che hanno tenuto nonostante un mercato in flessione e con un 2018 che si apre già con il segno “più”. «Sì, l’anno si è aperto bene: il primo gennaio scorso 38 milioni di persone hanno visto un film: il settore non è niente affatto in crisi. Certo, bisogna seguire la domanda da parte degli spettatori: c’è chi è andato al cinema, chi lo ha visto sui palinsesti delle tv, in chiaro o a pagamento. E chi lo ha scaricato in streaming. La domanda insomma c’è e potrebbe essere anche maggiore. Ma non...

Read More

Ecco gli 8 finalisti del Premio Solinas

Annunciati gli otto finalisti che hanno superato la prima fase del Premio Solinas Experimenta Serie. Il concorso, in collaborazione con Rai Fiction, prevede un percorso di alta formazione che intende selezionare e sviluppare progetti innovativi di racconto seriale della durata di 25′ e realizzare il pilota di serie con un budget massimo di euro 120.000. Gli otto progetti che accedono alla seconda fase sono Floaters (titolo originale Italiani Nello Spazio) di Alessandro Spada; Green (tit. or. Green Stories) di Massimiliano D’epiro e Azzurra Lanzillotti; La Gabbia (tit. or. Gasolina) di Michele Grossi, Alberto Failli, Monica Di Fiore e Gloria Mottarelli; Le Altre (ti. or. Le Altre) di Maddalena Colombini, Stefania Scartezzini e Alessandro Bosi; Mi Hanno Sputato Nel Milkshake (tit. or. Siri) di Carolina Cavalli; Millennium Bugs (tit. or. Sk8) di Pier Lorenzo Pisano; Night Out (tit. or. Kiss And Tell) di Laura Grimaldi e Pietro Seghetti; Upanddown (tit. or. Up&Down) di Andrea Simonetti e Gaetano Colella. La giuria composta da Isabella Auguilar, Emanuele Cotumaccio, Leonardo Ferrara, Valentina Gaddi, Max Giovagnoli, Annamaria Granatello, Maddalena Ravagli, Monica Ricci, Lorenzo Vignolo, Monica Zapelli dopo aver esaminato i 76 progetti, presentati al concorso in forma anonima, ha selezionato i progetti che concorrono all’assegnazione di tre borse di sviluppo di 2.000 euro ciascuna finanziate da Rai Fiction e un percorso di alta formazione e sviluppo a cura del Premio Solinas. Dopo la presentazione...

Read More

L’intervista del Fatto Quotidiano a Bibi Ballandi

E’ uno dei grandi guru della televisione italiana, share potrebbe essere l’anagramma del suo nome; è riuscito anche a portare il balletto in prima serata e su Rai l, con successo di pubblico (share, appunto) e critica. Chi è Bibi Ballandi… Una persona semplice che ama la famiglia e il lavoro e che cerca il sorriso anche nelle giornate più buie. II suo pregio artistico… Credo la passione, che mi guida in tutto. Cosa ha imparato e cosa ha trovato dentro se stesso. A non perdere di vista l’umiltà e il rispetto per gli artisti. Nello stesso tempo bisogna tenere a debita distanza la furbizia che è sempre una pessima consigliera. È riuscito a raggiungere ciò che sognava? Molto di quello che ho desiderato l’ho realizzato, ma ogni mattina mi sveglio con la voglia di ricominciare a pensare a un nuovo spettacolo da immaginare, da produrre, da mettere in scena. E da ragazzo cosa desiderava? Quello che ho raggiunto e seguendo una vecchia canzoncina disneyana dico “che i sogni son desideri”. Per me lo sono stati, fin da bambino sognavo di combinare qualcosa nel mondo dello spettacolo… Bruno Voglino parla di artisti portati fisiologicamente alla depressione a causa della pressione psicologica… È vero, è un fenomeno che può capitare; ma lo stress è nemico dell’arte, e il nostro compito è quello di far sì che l’artista possa esprimere la...

Read More