News

Allarme Rai per il «rischio» split payment

La misura era prevista nelle primissime versioni della manovra finanziaria. Nello stesso articolo si davano alla Rai due motivi per sorridere: l’esonero dai vincoli derivanti dall’inserimento di Viale Mazzini nella lista Istat “delle unità appartenenti alla pubblica amministrazione”, con tutta una serie di limiti conseguenti sulla capacità di spesa e, in aggiunta, l’esclusione della stessa Rai dai soggetti tenuti all’applicazione del meccanismo dello split payment. La prima ha resistito, mentre la seconda ha ceduto il passo, non incontrando il favore del ministero dell’Economia.A quanto risulta al Sole 24 Ore, in seno al Mibact si starebbe comunque lavorando a una riproposizione della misura nel corso del cammino parlamentare della legge di Bilancio. Nel frattempo, i produttori televisivi stanno tentando il tutto per tutto, richiedendo con forza un intervento considerato necessario per non vanificare gli effetti del tax credit. Per rilanciare l’allarme il presidente di Apt (l’associazione dei produttori televisivi indipendenti), Giancarlo Leone, è intervenuto con due missive dirette al ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, e, a qualche giorno di distanza, al Presidente del consiglio Paolo Gentiloni. L’alert nasce dal fatto che la manovra correttiva 2017 ha esteso anche ad altri soggetti collegati con la Pubblica amministrazione gli obblighi dello split payment, meccanismo istituito nel 2015 con la legge di Stabilità per le operazioni nei confronti degli enti pubblici. Per frenare la slavina dell’evasione dell’Iva, allora si pensò di far...

Read More

Serie tv su Savoia, lanciato contest

Una serie tv sui Savoia dal 1559 all’Unità d’Italia e sul territorio piemontese, declinata a piacere, ovvero senza dover per forza percorrere le gesta di 200 anni di storia, ma ispirata a quei personaggi e, in qualche modo, a quelle pagine di storia. E’ quanto promuovono Regione Piemonte, Film Commissione Torino Piemonte e Fip (Film Investimenti Piemonte) con il Contest ‘Savoia. La serie’, presentato oggi a Torino in occasione del Tff. “Teatro di questa serie da 6-8 puntate da 50 minuti, il format oggi più richiesto dalle tv di tutto il mondo, possono essere le residenze sabaude sulle quali tanto stiamo investendo, ma in realtà tutto il Piemonte – spiega l’assessora alla Cultura della Regione Piemonte, Antonella Parigi -. Si tratta di un’operazione culturale, mirata a far riflettere sulla storia italiana e a promuovere le competenze cinematografiche che si stanno formando sul territorio, ma anche economico e turistico”. Il vincitore del contest verrà comunicato al Festival di Venezia 2018. Fonte:...

Read More

Prorogati i termini di scadenza per il bando sulla concessione dei contributi selettivi

Date le difficoltà riscontrate dagli utenti nella compatibilità dei propri sistemi rispetto ai requisiti richiesti nella piattaforma di gestione, che non hanno permesso il corretto caricamento delle domande previste nel bando relativo alla concessione di contributi ai sensi del Decreto 31 luglio 2017 “Disposizioni applicative in materia di contributi selettivi di cui all’art.26 della Legge 14 novembre 2016, n.220”, il termine di presentazione della prima sessione del bando è spostato alle ore 12 del giorno giovedì 7 dicembre. Si ribadisce che l’unica modalità di presentazione delle istanze è quella prevista nel bando. Non saranno, pertanto, prese in considerazione istanze fatte pervenire con altre modalità. Per maggiori informazioni consultare il...

Read More

Un nuovo appello al Parlamento Europeo sulla proposta di regolamento SatCab: il settore audiovisivo europeo è compatto.

Migliaia di piccole e medie imprese dell’industria audiovisiva europea, centinaia di migliaia di autori e lavoratori, con i loro talenti e le loro competenze, hanno assicurato la crescita di un comparto produttivo decisivo per la cultura e lo sviluppo economico in Europa. Una norma inclusa nella proposta di Regolamento SatCab potrebbe colpire drammaticamente questo comparto. Siamo sbalorditi per la sottovalutazione di questa situazione, confermata dalle gravi e superficiali dichiarazioni rese da uno dei Vice Presidenti della Commissione Europea pochi giorni fa, parte di un’offensiva politica che sembra favorire la trasformazione dell’Europa in un continente di consumatori e clienti di...

Read More

L’appello di APT sulla proposta di regolamento SatCab

Appello a NON contestare il mandato del Parlamento Europeo in merito al “Rapporto Woelken” sulla proposta di regolamento SatCab (“che stabilisce norme relative all’esercizio del diritto d’autore e dei diritti connessi applicabili a talune trasmissioni online degli organismi di diffusione radiotelevisiva a ritrasmissioni di programmi televisivi e radiofonici”)   Il 21 novembre 2017 il Comitato JURI del Parlamento Europeo ha scelto di preservare la territorialità del diritto d’autore adottando il “Rapporto Woelken” sulla proposta di regolamento SatCab, includendo tutti gli emendamenti alternativi di compromesso formulati dai gruppi politici ALDE/EPP/ECR e consentendo in tal modo di mantenere in Europa una programmazione audiovisiva altamente differenziata e di qualità. Sulla base di tale rapporto, il mandato a intraprendere negoziati inter-istituzionali è stato adottato a larga maggioranza (15 voti a favore, 8 contrari e un’astensione). Il Presidente del Parlamento annuncerà il mandato all’inizio della mini-sessione plenaria prevista per il prossimo 29 novembre. Nel caso in cui fosse fatta obiezione al mandato in questa sede (in applicazione dell’articolo 69 quater) si renderà probabilmente necessario un voto in plenaria a Strasburgo il 12 dicembre 2017. Riteniamo assolutamente necessario evitare che il mandato sia contestato in plenaria. In accordo con tutto il settore audiovisivo – ampiamente rappresentato da autori, sceneggiatori, registi, interpreti, produttori e da tutti i partner coinvolti – l’Associazione Produttori Televisivi (APT) ha sempre espresso con chiarezza la sua ferma opposizione a ogni forma...

Read More